Padre uccide la figlia disabile poi si spara: è grave

Padre uccide la figlia disabile poi si spara: è grave

Ha ucciso con un colpo di pistola la figlia di 45 anni, disabile, per poi rivolgere l’arma contro se stesso, sparandosi al capo, sopravvivendo. E’ successo in mattinata a Meldola, sul primo Appennino forlivese. L’uomo, un pensionato di 73 anni, e’ stato trasportato in elicottero all’ospedale di Cesena, in condizioni giudicate disperate.