Torre Annunziata. Mano nera, primo scarcerato: torna a casa il cognato di Scarpa

Torre Annunziata. Mano nera, primo scarcerato: torna a casa il cognato di Scarpa

E’ stato scarcerato ieri mattina e dopo anni di detenzione è tornato a Torre Annunziata Cesare Fusco. Un nome noto alla cronaca giudiziaria perchè cognato di Vincenzo Scarpa alias ‘caramella’. Era finito in cella nella maxi operazione di Mano Nera, ordinanza scattata il 4 aprile del 2013 con la pesante accusa di associazione mafiosa. Era stato condannato a sei anni, una pena confermata in pieno anche dai giudici della Corte di Appello di Napoli. La difesa – sostenuta dall’avvocato Anna Fusco – aveva però scelto di non presentare ricorso in Cassazione. In questi anni è rimasto in cella, detenuto nel carcere di Benevento scontando la sua pena, fino alla decisione del giudice del Tribunale di sorveglianza di dare il via libera alla scarcerazione. E’ stata la dottoressa Bove a firmare il provvedimento di scarcerazione e così Fusco ieri ha fatto ritorno a casa. L’uomo è il primo di tutti i condannati nel maxi processo di Mano Nera ad aver espiato i sei anni in cella.

Leggi l’articolo completo su Metropolis in edicola o sulla versione digitale http://metropolis.ita.newsmemory.com/