XA2 Ultra, progettato per chi ama i selfie

XA2 Ultra, progettato per chi ama i selfie

Dimensioni e peso ragguardevoli per lo smartphone della Sony che si distingue per avere la doppia fotocamera frontale

Xperia XA2 Ultra, insieme al fratello minore XA2, appartengono alla famiglia dei cosiddetti super mid-range, ovvero, secondo la strategia di prodotto della Sony, sono smartphone di fascia media, che, per aspetto, performance e tecnologie implementate, non sono lontani dai modelli top di gamma pur mantenendo una maggiore accessibilità in termini di prezzo.


Nella confezione di vendita, oltre il telefono, sono presenti la manualistica, un alimentatore 5V/1.5A, un cavo USB/USB Type-C e degli auricolari in ear di discreta qualità.

XA2 Ultra, progettato per chi ama i selfie

Grazie ad una attualizzazione del design “loop surface”, l’XA2 Ultra vanta una scocca caratterizzata da un layout simmetrico con morbide curvature sui bordi lunghi e piatto, alle estremità, con smussatura a taglio di diamante, che esalta la bellezza dell’alluminio anodizzato utilizzato sui lati.

XA2 Ultra, progettato per chi ama i selfie

Lo smartphone Sony ha dimensioni (163x80x9.5 mm) e soprattutto un peso (221 g) davvero notevoli, che impattano negativamente sull’ergonomia rendendo piuttosto complicata la gestione con una sola mano.

XA2 Ultra, progettato per chi ama i selfie

Ricoperta da un resistente e durevole vetro Corning Gorilla con efficace trattamento oleofobico e curvatura 2.5D ai bordi, la faccia anteriore è in gran parte occupata dal display. Trattandosi di un edge-to-edge, sui lati lunghi è praticamente borderless, mentre, sui lati corti, essendo nel classico formato 16:9, ha due cornici di larghezza non trascurabile. Quella in basso è vuota, in alto sono invece integrati la sottile feritoia della capsula auricolare, gli obiettivi della dual cam anteriore, il flash led, il sensore di luminosità/prossimità, ed un piccolo led di notifica.

XA2 Ultra, progettato per chi ama i selfieLungo il bordo laterale sono presenti: a destra, il tastino rotondo di accensione/blocco, il bilanciere del volume e un tasto dedicato per la fotocamera; a sinistra, coperti da un coperchio removibile, il vano per la memoria microSD (fino a 256 GB) ed il cassettino estraibile per due nanoSIM; in basso, il microfono principale, la porta USB Type C e un performante speaker mono di sistema; in alto, il microfono secondario ed un jack audio da 3,5 mm. Sul retro, in plastica di buona qualità con finitura opaca, in posizione centrale, il logo XPERIA, poco più sopra, il sensore d’impronte touch, affidabile nel riconoscimento e veloce nello sblocco, in alto, leggermente sporgente, l’obiettivo della cam principale affiancato dal flash led.

Tra i punti di forza dell’XA2 Ultra c’è il display, un IPS da 6 pollici con risoluzione FHD (1080×1920 pixel) e densità di 367 ppi. Offre ampi angoli di visione, neri non particolarmente profondi, ma un elevato contrasto e colori vividi con possibilità di potenziare entrambi scegliendo tra due modalità (Standard e Super vivid) nelle impostazioni dove si può anche modificare il bilanciamento del bianco. Elevatissima la luminosità tale da assicurare perfetta leggibilità anche sotto la luce diretta del sole. Comoda la possibilità di “ridurre” con uno swipe la dimensione dello schermo così da poter interagire più facilmente quando si utilizza il telefono con una sola mano. Non essendovi pulsanti fisici o capacitivi, i tre tasti funzione Android (Applicazioni recenti, Home, Indietro) sono virtuali, posti in una barra di navigazione a schermo.

Il processore a bordo è uno Snapdragon 630 di Qualcomm, un octacore con frequenza fino a 2,2 GHz. A supporto una GPU Adreno 508 e 4 GB di RAM. La memoria interna è da “soli” 32 GB ma espandibile utilizzando una microSD. Pur essendo, ovviamente, inferiore a quella degli attuali modelli di punta, è una dotazione hardware di tutto rispetto, in grado di garantire, come sperimentato nel corso della nostra prova, prestazioni più che soddisfacenti, con assenza di ritardi o impuntamenti, avvii fulminei e grande fluidità, nell’utilizzo di app, nella navigazione web, nella fruizione di contenuti multimediali e dei giochi più “pesanti

Grazie a processore e display poco energivori, la batteria integrata da 3.580 mAh, facendo un utilizzo normale del dispositivo, consente di non ricaricare per oltre un giorno e mezzo. Durante il nostro test, facendone un uso medio-alto, comprensivo di un paio di ore di Netflix, una dose massiccia di chiamate telefoniche e di e-mail, qualche foto, attività sui social network e navigazione sul web, ci ha consentito di arrivare a fine giornata con un’autonomia residua di quasi il 20%. Le modalità di risparmio energetico Stamina e Ultra Stamina sono in grado di estendere l’autonomia, mentre Battery Care e Qnovo Adaptive Charging assicurano che la batteria non si danneggi nel tempo. È supportata anche la ricarica rapida Quick Charge 3.0 (qualche ora di autonomia dopo pochi minuti di carica) ma il caricatore con questa tecnologia, non fornito in dotazione, va acquistato a parte.

Buona la qualità delle chiamate telefoniche effettuabili con l’XA2 Ultra che è un dual SIM dual standby, con la possibilità di scegliere nelle impostazioni la SIM predefinita per chiamate, dati, e messaggi. Per quanto riguarda la connettività sono presenti 4G LTE cat. 12/13 (DL 600 Mbps, UL 150 Mbps), Wi-Fi (802.11 a/b/g/n/ac), Bluetooth 5.0 e NFC. Per la navigazione turn-by-turn, sono supportati GPS e GLONASS.

XA2 Ultra, progettato per chi ama i selfie

La fotocamera posteriore è da 23 megapixel con obiettivo da 84° con apertura f/2.0 e sensore d’immagini Exmor RSTM da 1/2.3”, autofocus a rilevamento di fase e un flash LED a tono singolo. In condizioni di buona illuminazione la qualità delle foto è eccellente, soprattutto attivando la modalità HDR.  Meno nitidi gli scatti in condizioni di luce scarsa, con presenza significativa di rumore digitale nonostante la sensibilità ISO 12800.

Buoni i video, registrabili anche in 4K, beneficiando dell’ottima stabilizzazione digitale SteadyShot. Presente anche lo slow motion a 120 fps.

XA2 Ultra, progettato per chi ama i selfie

A fare di Xperia XA2 Ultra un “selfie-phone” sono le due fotocamere frontali, una da 16 megapixel con stabilizzatore ottico dell’immagine, l’altra da 8 megapixel con super grandangolo da 120° per includere più amici o panorama negli scatti. Sono supportate da un flash LED, che può aiutare a illuminare non solo il soggetto in primo piano ma anche lo sfondo. I risultati che si ottengono sono all’altezza delle aspettative.

XA2 Ultra, progettato per chi ama i selfie

Il sistema operativo installato a bordo è Android nella versione 8.0.0 Oreo con interfaccia utente proprietaria, personalizzabile graficamente, scegliendo tra numerosi Motivi, e variando le dimensioni delle icone e della griglia per le app.

XA2 Ultra, progettato per chi ama i selfieDisponibile nelle colorazioni Argento, Nero, Blu e Oro, Xperia XA2 Ultra ha un prezzo di listino di 429 euro. Attualmente si può trovare nei negozi on line intorno ai 350 euro, una quotazione probabilmente più interessante per i fan dell’azienda nipponica che decidessero di acquistare un prodotto dalle caratteristiche davvero uniche.

Gennaro Annunziata


ULTIME NEWS