Calcio Napoli: il ciclo Sarri trema, ma è vietato mollare 

Calcio Napoli: il ciclo Sarri trema, ma è vietato mollare 
Napoli?s head coach Maurizio Sarri in action during the Italian Serie A soccer match AC Chievo vs SSC Napoli at Bentegodi stadium in Verona, Italy, 5 November 2017. ANSA/FILIPPO VENEZIA

Napoli – Salvare il salvabile pensando anche a costruire per la prossima stagione. Il Napoli delle meraviglie guarda in faccia la possibilita’ di chiudere la stagione con ‘zero tituli’ e rischia ora di tremare dalle fondamenta di un ciclo che potrebbe esaurirsi da qui a poche settimane. Il ‘patto per lo scudetto’ ha tenuto in azzurro molte stelle che ora potrebbero essere tentate dalle sirene che arrivano dall’estero: in prima fila c’e’ Dries Mertens, su cui, secondo il Daily Express, ci sarebbero Arsenal e Manchester United. Il belga ha una clausola rescissoria da 28 milioni di euro, non tanti per un attaccante che, pur avendo 31 anni, negli ultimi due anni ha fatto 55 gol tra campionato e coppe. L’Arsenal punterebbe su di lui per il rilancio, mentre Mou vorrebbe ricreare con Lukaku la coppia della nazionale belga. Ma tutto il Napoli e’ in dubbio a cominciare da Maurizio Sarri, sempre piu’ corteggiato da diversi club inglesi e tentato da un’esperienza all’estero anche per il probabile epilogo di questa stagione in cui, innegabilmente, anche lui ha creduto alla possibilita’ dello scudetto. Tutto ancora in divenire per il tecnico che pero’ a breve incontrera’ De Laurentiis per pianificare: l’allenatore ribadira’ la richiesta di un impegno per garantire una squadra che possa riprovarci, il tecnico dira’ la sua, mettendo sul piatto della bilancia anche il miglioramento delle strutture di allenamento del Napoli. Poi si vedra’, con la non trascurabile incognita del fatto che chi vuole Sarri deve pagare al Napoli gli otto milioni della clausola rescissoria. Ma sirene inglesi arrivano anche per Kouibaly e Hysaj: insomma, il Napoli potrebbe trovarsi a un bivio tra rifondazione e rilancio. Chi di sicuro non molla sono i tifosi azzurri che si preparano a riempire nuovamente il San Paolo: ad oggi sono gia’ stati venduti 28.000 biglietti per la partita contro il Torino, che, aggiunti agli abbonati, garantiscono una presenza di 35.000 spettatori, ma si supereranno di certo i 40.000 nel pomeriggio di domenica per la penultima al San Paolo contro un vecchio amore del pubblico azzurro, Walter Mazzarri. Sarri oggi ha ripetuto alla squadra che non e’ concesso mollare di un centimetro e vuole i tre punti contro i granata: la doppia seduta di Castel Volturno testimonia di una concentrazione che rimane alta, perche’ nel campionato delle polemiche ma anche delle sorprese tutto puo’ ancora succedere.


ULTIME NEWS