Napoli: l’assurdo set fotografico degli sposi, gli scatti sui binari

Napoli: l’assurdo set fotografico degli sposi, gli scatti sui binari

La foto, scattata da un utente iscritto al gruppo FB “Quelli che aspettano…la Cumana” ha subito fatto il giro del web diventando virale. Il passo successivo è stato breve ed infatti lo scatto è stato ripreso da diverse testate giornalistiche: i novelli sposi in posa, i fotografi, tutto normale, se non fosse che i protagonisti erano sui binari, a Bagnoli, utilizzando come set fotografico un tratto di linea  della Cumana. Gli uomini del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania, in brevissimo tempo, hanno identificato e rintracciato i sei protagonisti della insensata azione: per tutti, fotografi e sposi, sono scattate le sanzioni previste dalle norme in materia di Polizia, sicurezza e regolarità dell’esercizio delle Ferrovie e di altri servizi di trasporto. La Polfer, nella circostanza, ha invitato ancora una volta a non sottovalutare il pericolo derivante da azioni del genere, richiamando l’attenzione degli utenti sulla necessità di un uso responsabile del mezzo ferroviario: l’alta velocità dei treni in transito, fa si che spesso, in casi simili, utenti siano stati travolti dai treni senza neanche accorgersi del loro arrivo. A margine della vicenda, poi, la Polfer ricorda la propria iniziativa rivolta alle scuole “Train to be cool”, una campagna di informazione tesa a sensibilizzare la società, partendo dai più giovani, al rispetto delle regole di sicurezza nelle stazioni e sui treni per la propria ed altrui incolumità. Il Progetto “Train to be Cool” sviluppato dal Servizio Polizia Ferroviaria su base nazionale in collaborazione con il MIUR ed il supporto scientifico della Facoltà di Medicina e Psicologia dell’Università degli studi di Roma – La Sapienza, si sostanzia in pratica in incontri nelle scuole in cui gli operatori Polfer si recano nelle classi delle scuole secondarie di primo e secondo grado e spiegano ai ragazzi le regole di sicurezza da osservare in ambito ferroviario.


ULTIME NEWS