Camorra. Arresto Esposito, Reina sarà sentito come teste

Camorra. Arresto Esposito, Reina sarà sentito come teste

Pepe Reina sara’ ascoltato come persona informata dei fatti dai magistrati della Dda di Napoli che indagano sulle attivita’ dei fratelli Esposito, imprenditori ritenuti legati a clan della camorra e arrestati ieri con l’accusa di intestazione fittizia di beni. Tra gli elementi che gli inquirenti intendono approfondire vi sono infatti i legami con il mondo del calcio degli Esposito, in particolare Gabriele Esposito – che e’ titolare tra l’altro di una agenzia di scommesse – destinatario ieri anche di un Daspo con il divieto di frequentare i luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive. Il portiere del Napoli, in procinto di passare al Milan la prossima stagione, nei giorni scorsi organizzo’ una festa di addio nella discoteca Club Partenopeo a Coroglio – tra Bagnoli e la collina di Posillipo – che e’ stata sottoposta a sequestro preventivo dal gip che ha accolto le richieste della procura a conclusione delle indagini condotte dai pm della Dda Francesco De Falco, Enrica Parascandolo e Ida Teresi, coordinati dal procuratore Giovanni Melillo e dall’aggiunto Filippo Beatrice.

Camorra, sigilli a discoteca dei vip. La settimana scorsa ospitó festa di Reina