Furto di reperti negli Scavi di Pompei, arrestati due turisti francesi

Furto di reperti negli Scavi di Pompei, arrestati due turisti francesi

Pompei – Nel suo zainetto sono stati trovati ben 13 frammenti di cocci di terracotta provenienti dagli scavi di Pompei. Un turista francese di 52 anni e’ stato bloccato grazie al tempestivo intervento del personale di vigilanza che ha allertato i carabinieri. L’uomo ora deve rispondere di furto. Gli addetti alla sorveglianza hanno notato il turista francese nei pressi di”Casa Loreto Tiburtino” ed hanno deciso di non perderlo d’occhio. Quindi hanno avvisato i militari che hanno deciso di fermarlo per un controllo. Perquisito, nel suo zainetto sono stati i cocci di terracotta. Per il turista e’ scattata la denuncia. Successivamente i carabinieri hanno anche bloccato una donna, sempre all’esterno degli scavi. E’ stata trovata in possesso di un pezzo di marmo.

Sono stati arrestati i due turisti francesi – un uomo di 52 anni ed una donna di 50 – fermati nel pomeriggio di oggi dai carabinieri perche’ sorpresi in possesso di alcuni reperti prelevati dagli scavi archeologici di Pompei. L’uomo, quando e’ stato fermato non lontano dall’ingresso dell’area archeologica dai militari allertati dalla vigilanza interna, aveva nel suo zaino 13 cocci di terracotta. In un primo momento l’uomo era stato solo denunciato. La donna, individuata dagli investigatori ancora all’interno del sito archeologico, e’ stata trovata in possesso di un marmo di epoca romana della dimensione di 17 centimetri per 7. Il marmo e’ stato trovato nella sua borsa. I due arrestati sono in attesa di essere giudicati con il rito direttissimo.

 


ULTIME NEWS