Fattorie Didattiche Aperte, esperimenti tra scienza e natura

Fattorie Didattiche Aperte, esperimenti tra scienza e natura

Portici – Le tecniche di produzioni orticole e agroalimentari con metodi biologici, i controlli di qualita’, la prevenzione del randagismo e la pro lassi delle malattie infettive: sono alcuni dei temi trattati da ricercatori e docenti di scienze nelle ‘Fattorie Didattiche Aperte’ in programma oggi e domani, domenica 13 maggio, nella sede dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno a Portici. L’evento, giunto alla dodicesima edizione, vede gli alunni di oltre sessanta scuole impegnati in esperimenti dal vivo in ottanta stand divisi per aree tematiche: sapori campani, dieta mediterranea, ricerca, innovazione e formazione, mare e acqua, educazione ambientale, benessere animale e fattoria. Nel corso della giornata si e’ svolta la VI edizione del concorso ‘Bello e Certificato’ riservato agli studenti del quarto anno del corso di Cucina e Sala degli istituti alberghieri. Nell’ambito del concorso, l’assessorato all’Agricoltura della Regione Campania in collaborazione con l’Izsm ha assegnato il premio speciale alla memoria di Anna di Gennaro, giunto alla 13esima edizione. Tra la meraviglia di numerosi bambini, personale del Centro recupero animali selvatici ha rimesso in liberta’ un gheppio che era stato ferito e successivamente curato. ”Siamo alle dodicesima edizione di Fattorie Didattiche Aperte e da questa mattina una fiumana di bambini con i loro insegnanti, ragazzi, giovani e famiglie e’ entrata in istituto” dice il direttore generale dell’Izsm Antonio Limone ”hanno visitato 80 stand, si sono interessati alla ricerca, all’innovazione, ai processi di controllo e certificazione dei prodotti della Campania e hanno avuto la possibilita’ di conoscere le esperienze delle altre scuole, dell’universita’, dei dipartimenti di prevenzione dell’Asl, dei giovani cuochi per i quali stiamo organizzando momenti formativi. Tutti insieme abbiamo costruito una energia importante con l’obiettivo di rendere i giovani consapevoli della pregiatezza della propria terra, una terra ricca di biodiversita’. Lo abbiamo fatto nel Parco dell’istituto, nella Reggia di Portici insieme al Dipartimento di Agraria e al museo di Pietrarsa. Con passione, con dedizione, con amore”. Domani e’ in programma la prima edizione della corsa campestre ‘Corriamo nella Natura – Parco Reale di Portici’ che vedra’ bambini e adolescenti in corsa dalla sede dell’Izsm fino al polmone verde della Reggia borbonica. L’evento si inserisce all’interno della manifestazione ‘Tutta n’ata storia’, giunto alla seconda edizione, che prevede quattro eventi contemporanei: Mediterraneo Food Days (Prima edizione a cura del Dipartimento di Agraria), Fattoriedidattiche aperte, La Scuola adotta un Monumento: la Reggia di Portici (Sesta edizione – visite guidate alla Reggia di Portici a cura dagli alunni del Liceo Scientifico Statale Filippo Silvestri di Portici e della Fondazione Napoli99) e Pietrarsa in famiglia a cura del Museo Ferroviario di Pietrarsa.


ULTIME NEWS