Discarica a cielo aperto, condominio sporge denuncia

Discarica a cielo aperto, condominio sporge denuncia

Rifiuti e degrado, stanchi di tenere la spazzatura sotto casa per giorni, condomini del centro città presenta un esposto alla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore. «E’ da sottolineare la totale mancanza di controllo del territorio da parte dell’attuale dirigenza Acse, l’inconcepibile insistenza di depositare l’umido a terra, sollevando enormi problemi di igienicità, aggravando i problemi di presenza nelle strade di ratti, gatti, cani randagi». Così il geometra Paolo Celiberti, amministratore del condominio “Luigi Sturzo” e del condominio 7° Fabbricato La Meta. «Inoltre, penso che ci siano gli estremi di un’azione giudiziaria a farsi contro l’Acse e la commissione, in quanto i “miasmi” che con il caldo, l’umido a terra provoca, provocano problemi enormi alle persone anziane con problemi di respirazione, ed ai bambini che sono ormai soggetti a varie e nuove forme di allergia». I controlli sono assenti, non esiste sorveglianza e videosorveglianza, e la municipale può fare ben poco, perché il comando di via Melchiade chiude i battenti dopo le 21, ed è proprio in quell’orario che i cafoni sversano di tutto. I più temerari, e non sono pochi, non si limitano al rifiuto indifferenziato, ma sono arrivati a depositare intere camere da letto, frigoriferi, pezzi di auto, copertoni, televisori, in pieno centro.

Adriano Falanga


ULTIME NEWS