Turista inglese stuprata a Meta, sta succedendo ora a Sorrento

Turista inglese stuprata a Meta, sta succedendo ora a Sorrento

Circa duecento persone, tra loro diversi sindaci della Penisola Sorrentina, hanno preso parte al flash mob promosso oggi a Sorrento contro la violenza sulle donne e a sostegno della turista inglese stuprata dal branco nel 2016 in un albergo della zona. Violenza per la quale nelle scorse settimane sono state emesse cinque ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettante persone. I manifestanti, che si sono riuniti in Corso Italia, esponevano cartelli con la scritta ‘Basta Violenza’ e palloncini rossi.


ULTIME NEWS