Neonato ustionato al Ruggi di Salerno, sospesa la responsabile del reparto

Neonato ustionato al Ruggi di Salerno, sospesa la responsabile del reparto

La direzione strategica dell’AOU San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno ha deciso di sospendere, in via temporanea, la dottoressa Graziella Corbo, responsabile facente funzioni del Reparto di Terapia Intensiva Neonatale in seguito all’episodio di alcuni giorni fa che ha riguardato un neonato rimasto ustionato durante il bagnetto riportando ustioni sul 20% del corpo. Lo apprende l’Ansa da fonti ospedaliere. A quanto pare la puericultrice incaricata, impegnata al cellulare, avrebbe affidato il piccolo ad un’allieva, non rispettando l’obbligo di controllo. Una volta appreso l’accaduto la dottoressa Corbo, pero’, avrebbe atteso sette ore prima di comunicare l’incidente alla stessa direzione strategica del nosocomio salernitano, decidendo peraltro autonomamente il trasferimento del bimbo al Cardarelli di Napoli. Questa decisione avrebbe fatto venire meno il rapporto di fiducia tra la responsabile del Reparto e la direzione strategica, che, in attesa delle risultanze della commissione disciplinare, ha deciso la sospensione temporanea. “Ci vorra’ un po’ di tempo prima che la commissione possa emettere un responso ma, data la gravita’ dei fatti e dopo aver valutato l’operato della Corbo, non si poteva non dare una risposta chiara e celere per quanto accaduto”. Appena venuto a conoscenza dell’episodio, il direttore generale Giuseppe Longo ha attivato la commissione disciplinare per individuare gli eventuali responsabili. In attesa di ulteriori, eventuali, provvedimenti che potranno essere assunti al termine degli accertamenti della commissione disciplinare, dunque, e’ scattata la sospensione temporanea.


ULTIME NEWS