Pompei. Gay Pride, la Cgil Campania: “Siamo contro tutte le discriminazioni, saremo in prima linea”

Pompei. Gay Pride, la Cgil Campania: “Siamo contro tutte le discriminazioni, saremo in prima linea”

“Contro tutte le discriminazioni, la CGIL Campania è e sarà sempre in prima linea, come accadrà anche il 30 giugno al Pride di Pompei”. E’ quanto si legge in una nota diffusa dall’organizzazione sindacale. “Invitiamo i nostri iscritti e le nostre iscritte – prosegue la nota – a partecipare alla manifestazione e, in raccordo con le categorie e con le Camere del lavoro, tutta la CGIL sarà in piazza con una presenza imponente, segnatamente marcata e determinata nel contrastare ogni tentativo di reprimere, dentro e fuori dai posti di lavoro, i diritti e le conquiste di cittadinanza realizzate. Non cederemo un passo di fronte alla volontà di arretramento culturale, normativo, sociale che singoli soggetti, organizzazioni e movimenti (o presunti tali) da anni con violenza tentano di realizzare. Saremo in piazza per difendere il diritto all’autodeterminazione, alla libertà di scelta e alla dignità, contro ogni forma di discriminazione e contro ogni tentativo di riportare il paese in una condizione di deteriore infingimento, violenza diffusa, bieca ignoranza”.”Come sosteniamo, insieme ai suoi tre milioni di firmatari, con la Carta universale dei diritti del lavoro – conclude la Cgil Campania – siamo convinti che siano ancora troppi i diritti che sono negati e che invece vanno affermati, sostenuti, difesi e con la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo ribadiamo che ‘Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti’. Nessuno escluso”.


ULTIME NEWS