Pacco bomba esploso, l’avvocato salernitano perderà entrambe le mani

Pacco bomba esploso, l’avvocato salernitano perderà entrambe le mani

Perdera’ entrambe le mani Giampiero Delli Bovi, l’avvocato di 29 anni rimasto gravemente ferito per lo scoppio di un pacco bomba ricevuto a casa a Montercorvino Rovella, nel Salernitano. E’ quanto emerge dal primo bollettino medico divulgato dai sanitari dell’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno. Il direttore dell’Uoc di Rianimazione del nosocomio di via San Leonardo, Renato Gammaldi, ha detto che, all’arrivo del paziente intorno alle 8.50, “la cosa piu’ evidente erano le lesioni a carico degli arti superiori, le mani nel caso specifico. La mano sinistra appariva praticamente assente; nella destra si evidenziavano solo due metacarpi e quindi un lembo cutaneo che collegava al polso”. Il giovane professionista “era cosciente ma molto agitato e molto dolorante”, ha aggiunto il medico spiegando che “aveva numerose ferite lacero-contuse al volto, al torace e alle gambe. Un grosso enfisema sottocutaneo che si mostrava da un’evidente lesione al collo”. Per questi motivi, il 29enne e’ stato sottoposto ad una Tac total body che ha consentito di escludere la presenza di lesioni encefaliche e agli organi addominali. Intanto, nella tarda mattinata, Delli Bovi, che collabora con il neo sindaco di Montecorvino Rovella, l’avvocato Martino D’Onofrio, e’ stato trasportato in sala operatoria di ortopedia dove i medici “stanno effettuando una revisione dei monconi, ma sparira’ anche l’ultimo residuo di mano”. Tanti i messaggi di solidarieta’ giunti alla vittima e al primo cittadino del comune picentino. Tra questi, il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, che parla di “attentato feroce che esige una risposta ferma e rapida delle istituzioni, delle forze dell’ordine e della magistratura”.


ULTIME NEWS