Elena Pontoriero

Sant’Antonio Abate. Furti al cimitero, stretta sulla nuova gang di sciacalli

Sant’Antonio Abate. Furti al cimitero, stretta sulla nuova gang di sciacalli

Elena Pontoriero

Una serie di soluzioni anti-raid al vaglio degli amministratori che, per adesso, restano su carta. Intanto di notte il cimitero viene presidiato dalle forze dell’ordine. Ma non è certo la soluzione definitiva. Il problema principale sono i facili accessi dalle mura perimetrali che, soprattutto nella zona opposta all’ingresso, restano alla mercé degli sciacalli. Si contano i danni lasciati dall’ondata di ladri di rame. Tombe distrutte e cittadini disperati. Non tutelare i cari defunti resta la delusione più grande per gli abatesi colpiti negli affetti. Si era esultato quando i portafiori di rame erano stati ritrovati e i tre stranieri, di origine rumena, arrestati. In realtà era un fermo che durò giusto 24 ore, tempo necessario per essere poi liberati dopo il rito direttissimo.

Leggi l’articolo completo su Metropolis in edicola o sulla versione digitale http://metropolis.ita.newsmemory.com/


ULTIME NEWS