Nuovo blitz, boom di multe a Pompei. Ncc e tassisti nel mirino

Nuovo blitz, boom di multe a Pompei. Ncc e tassisti nel mirino

La task force anti-abusivismo commerciale – finalizzata al «rispetto delle regole dei territori» e al «ripristino del decoro urbano» – non conosce sosta all’ombra degli Scavi. A pochissime ore dall’ultimo blitz tra gli ambulanti, le guide turistiche e i cosiddetti “chiammisti”, che hanno dovuto fare i conti con multe fino a mille euro, nuovi sopralluoghi sono stati effettuati ieri mattina. In un’operazione congiunta con i carabinieri della stazione di Pompei e quelli del posto fisso degli Scavi – coordinati dal maresciallo Tommaso Canino e dal brigadiere Domenico Pocobello – i vigili urbani del comando di piazzale Schettini hanno effettuato numerosi controlli rivolti a verificare gli aspetti amministrativi di Ncc (noleggio con conducente), taxi e tour operator che gravitano nell’area affollata da “furbetti” alla ricerca di clienti. I caschi bianchi – diretti dal comandante Gaetano Petrocelli e dal capitano Ferdinando Fontanella – hanno fermato decine di mezzi tra Piazza Esedra e Villa dei Misteri. Nei guai sono finiti tre conducenti Ncc e sei conducenti di taxi. Nove le contravvenzioni registrate nella zona visitata ogni anno da oltre tre milioni di turisti.

+++ l’articolo completo in edicola oggi +++