Napoli, il consigliere regionale Borrelli: aggredito dai parcheggiatori abusivi

Napoli, il consigliere regionale Borrelli: aggredito dai parcheggiatori abusivi

Napoli – Un consigliere regionale della Campania, Francesco Emilio Borrelli (Verdi), e’ stato aggredito ieri sera mentre stava filmando con lo smartphone una situazione di occupazione abusiva della sede stradale in via Marina, da parte di un locale e di un parcheggiatore non autorizzato. “Sono stato refertato in ospedale con una prognosi di 10 giorni”, racconta lo stesso Borrelli in un post. “Da tempo – spiega – in via Marina la circolazione delle auto e’ ridotta a causa dei parcheggiatori abusivi e dell’invasione selvaggia della strada con tavolini. Mentre documentavo, con il mio smartphone, l’appropriazione da parte della struttura di un noto bar anche della pista ciclabile occupata da tavolini e sedie con le auto sistemate in modo inaccettabile e limitante per la viabilita’, alcuni personaggi tra cui una persona che si e’ qualificata come il proprietario del locale, due dipendenti e il parcheggiatore abusivo con tanto di pettorina rifrangente mi hanno avvicinato prima con le buone poi con le cattive dicendomi che dovevo andare via e che l’area era loro”. Poi la situazione e’ degenerata. “Il titolare del locale assieme a due dipendenti e al parcheggiatore abusivo mi ha aggredito prima verbalmente poi mi ha cominciato a picchiare selvaggiamente facendomi cadere a terra. Mentre ero a terra il parcheggiatore abusivo mi ha dato due calci nella schiena. Si sono presi il mio cellulare strappandomelo di mano con violenza e lo hanno sequestrato dicendo che non era piu’ mio. Poi mi hanno detto che dovevo andare via da quella strada che era loro e non farmi piu’ vedere. Mi sono allontanato e ho chiamato i vigili urbani che mi hanno raggiunto dopo poco e mi hanno accompagnato di nuovo presso il bar per riconoscere i miei aggressori cosa che ho regolarmente fatto. I vigili a cui ho deciso anche di presentare denuncia scritta sono riusciti anche a farsi restituire il cellulare. Sono arrivate altre pattuglie e hanno cominciato a sgomberare e multare i parcheggiatori abusivi e a ripristinare la legalita’”.


ULTIME NEWS