Primi interrogatori per il voto di scambio. Al lavoro pure la Dda

Primi interrogatori per il voto di scambio. Al lavoro pure la Dda

Castellammare di Stabia – Tre persone interrogate e una serie di atti che vanno ad aggiungersi al già corposo fascicolo d’inchiesta che riguarda il voto di scambio a Castellammare e le possibili infiltrazioni della criminalità organizzata.Una vicenda che ha interessato anche la Direzione Distrettuale Antimafia, che ha raccolto la denuncia di Andrea Di Martino, candidato sindaco delle civiche, su quanto accaduto nei rioni Moscarella, Savorito e Fontanelle durante la campagna elettorale. Gli investigatori mantengono il più stretto riservo sulle indagini, ma è chiaro che l’intenzione è quella di dare un’accelerata per accertare se il voto in alcune sezioni calde della città è stato condizionato da candidati pronti a comprare le preferenze o dalla criminalità organizzata.

Leggi l’articolo completo su Metropolis in edicola o sulla versione digitale http://metropolis.ita.newsmemory.com/


ULTIME NEWS