San Giorgio a Cremano. Raid armato contro il figlio del boss Mazzarella

San Giorgio a Cremano. Raid armato contro il figlio del boss Mazzarella

Un raid armato, probabilmente un tentato omicidio. E’ quanto accaduto questa notte in via Botteghelle, estrema periferia Est di Napoli, verso il comune di San Giorgio a Cremano. Davanti all’Hollywood Cafe’ c’erano alcune persone, tra le quali Salvatore Mazzarella, figlio del boss Renato, al vertice di uno dei clan piu’ potenti del capoluogo campano. In due, con il volto coperto di caschi, a bordo di uno scooter, sono arrivati e hanno cominciato a sparare contro il gruppo. Il figlio del capoclan e gli altri si sono rifugiati nel bar. Il passeggero e’ sceso e ha continuato a sparare contro l’esercizio commerciale, facendo andare in frantumi la vetrina. Una scheggia di vetro ha ferito uno dei clienti, altri proiettili si sono conficcati dentro una Smart parcheggiata all’esterno. La Scientifica della Polizia ha repertato 7 bossoli calibro 9 x 21 e diversi frammenti di proiettile. L’auto e’ stata sequestrata per prelevare i colpi di arma da fuoco e procedere all’analisi. Il cliente ferito ha piccole lacerazioni al collo giudicate guaribili dai medici del Loreto Mare in una decina di giorni. Le indagini in corso.


ULTIME NEWS