Slittamento delle Universiadi. De Luca: «Valuterà il Coni»

Slittamento delle Universiadi. De Luca: «Valuterà il Coni»

“Noi siamo nettamente contro la devastazione di Mostra d’Oltremare, non accetterò mai che si faccia un campo rom alla Mostra”. Il giorno dopo la cabina di regia di Roma sulle Universiadi, che ha aggiornato ogni decisione al 13 luglio, Vincenzo De Luca torna all’attacco sul villaggio degli atleti e sull’idea di allestirlo alla Mostra d’Oltremare. Il governatore lancia il suo monito polemico nei confronti del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, che invece è incline ad accettare l’idea della Mostra: “La Regione – ricorda De Luca – investe 170 milioni di euro. Poi se ci sono altre istituzioni che si vogliono sostituire a noi, è semplice, cacciano 170 milioni e si prendono in mano tutto. Ieri in cabina di regia abbiamo spiegato che si possono utilizzare le navi da crociera per ospitare migliaia di atleti e se ne rimangono 2000 troviamo sicuramente 5000 metri quadrati di area asfaltata per fare questo piccolo villaggio”. La cabina di regie di ieri ha fatto slittare le decisioni ma ha anche dato la conferma, con la partecipazione alla riunione del vicepremier Luigi Di Maio e del sottosegretario alla presidenza Giancarlo Giorgetti, che il nuovo governo sostenga il progetto Universiadi, come confermato oggi al sindaco di Napoli de Magistris: “il governo ha confermato tutti i finanziamenti”. Intanto però di fronte ai tempi sempre più stretti, emerge anche l’idea di un possibile slittamento almeno di un anno: “L’ha avanzata il presidente del Coni Malagò – ha detto De Luca confermando leindiscrezioni – se si verifica che i tempi sono strettissimi non è una tragedia spostarle di un anno ma farle in maniera dignitosa. Se proprio dovessimo essere con l’acqua alla gola non è che siamo obbligati a impiccarci con le nostre mani, anche se i finanziamenti per gli impianti sportivi rimangono intatti”. Non usa toni polemici Luigi de Magistris: “Le Universiadi si possono e si devono fare e riteniamo che da qui al 13 luglio si possatrovare un punto di equilibrio”. L’ex pm si è detto “soddisfatto” della riunione e disponibile al dialogo sul villaggio degli atleti: “Per noi – ha affermato il sindaco – è prioritario fare le Universiadi. Prendiamo atto che per la Regione è improponibile la realizzazione di un solo Villaggio e siamo disponibili a trovare una soluzione che possa contemperare tutte le esigenze”. Le navi tornano quindi di grande attualità, tanto che su richiesta del commissario Anac, Raffaele Cantone, la cabina di regia ha dato mandato al commissario Latella di trovare la disponibilità di più navi. “Al momento – ha sottolineato de Magistris – c’è la disponibilità di una sola nave, se dovessero esserne trovate altre credo che si possa arrivare a una mediazione tra tutte le proposte. Anche se resta in campo un progetto vero, non fumoso, che rispetta e non deturpa la Mostra d’Oltremare e consente di fare le Universiadi. Se le navi non ci dovessero essere e si dice no alla proposta del Villaggio nella Mostra, qualcuno si assume la responsabilità di far saltare l’evento”.


ULTIME NEWS