Castellammare. Pestata in villa comunale dall’ex compagno ubriaco. Salvata dagli immigrati

Castellammare. Pestata in villa comunale dall’ex compagno ubriaco. Salvata dagli immigrati

Due senegalesi eroi in villa comunale. Sono le ore 22.30 di sabato quando di colpo all’imbocco di via Bonito, a due passi dal Circolo Nautico, si scatena il parapiglia. Un uomo si scaraventa con violenza nei confronti di una donna, percuotendola a più riprese davanti agli occhi attoniti di decine di persone che assistono stupefatte alla scena. Un’azione brutale e improvvisa, cadenzata dalle lacrime della donna, il cui accento lascia intuire la sua provenienza dall’Est Europa. A due passi da lì ci sono gli ambulanti, con la loro mercanzia esposta lungo il marciapiede. Un tratto di strada monopolizzato dalla vendita illegale di prodotti contraffatti, uno schiaffo ai commercianti che pagano le tasse e sono costretti a fronteggiare anche una concorrenza sleale sul mercato.


ULTIME NEWS