Salvatore Dare

Turista inglese stuprata a Meta, la donna riconosce i cinque arrestati e piange in aula

Turista inglese stuprata a Meta, la donna riconosce i cinque arrestati e piange in aula

Salvatore Dare

Ha riconosciuto quattro dei cinque ex dipendenti del Mar Hotel Alimuri di Meta arrestati con l’accusa di averla stuprata. Poi, cercando di ricordare ciò che avvenne nella notte tra il 6 e 7 ottobre 2016, si è lasciata andare e ha pianto. Capelli chiari, raccolti da una pinza, vestito blu, sguardo deciso, nascosta a giornalisti e curiosi grazie a un dispositivo di sicurezza che le ha consentito di entrare nell’aula da un ingresso secondario. Lei è Anna (nome di fantasia), la turista inglese di cinquant’anni che ieri mattina ha raggiunto il Tribunale di Torre Annunziata per raccontare la sua verità nel corso dell’incidente probatorio chiesto e ottenuto dalla Procura. Era sola, sostenuta soltanto dal suo avvocato, perché la figlia – presente due anni fa a Meta durante la vacanza diventata incubo – potrebbe essere sentita tra qualche mese, in qualità di teste, nel corso del possibile processo.


ULTIME NEWS