Patto con Ancelotti, Hamsik: il nuovo ruolo mi piace, ce la sto mettendo tutta

Patto con Ancelotti, Hamsik: il nuovo ruolo mi piace, ce la sto mettendo tutta

Calcio Napoli – Una, anzi due telefonate, allungano la carriera in azzurro. Marek Hamsik spiega così la sua decisione di rimanere a Napoli e rinunciare all’avventura inCina: “Sono rimasto a Napoli – racconta – per Carlo Ancelotti.Mi ha chiamato un paio di volte mentre ero in Slovacchia, mi diceva sempre che mi voleva in squadra, che non me ne dovevo andare da Napoli e alla fine è stato così”. Lo slovacco è a Dimaro e si sta calando con il solito impegno nel nuovo ruolo che l’ex tecnico del Bayern ha pensato per lui,  da mezz’ala a regista davanti alla difesa, un modo per chiuderela carriera “alla Pirlo”: “Mi piace come posizione – ha detto Hamsik – è qualcosa di nuovo, ma sapevo che in futuro poteva diventare il mio nuovo ruolo. Il mister mi ha voluto cambiare adesso, io ci sto mettendo la buona volontà e sono contento di questa nuova disposizione tattica”. E’ rimasto senza rimpianti Marek che ha un contratto con ilNapoli fino al 2021: “Andare in Cina – racconta – mi avrebbe sicuramente cambiato la vita, volevo intraprendere questa nuova avventura, ma poi non si è fatto più nulla. Per me non cambianiente, indosso da sempre questa maglia con orgoglio econtinuerò a farlo”. E se Ancelotti ha convinto lo slovacco a rimanere, lui, Marek, non dimentica Sarri, nonostante lo scorso anno sia stato sostituito praticamente in ogni partita: “Ci ha ringraziato e ci ha fatto un grosso in bocca al lupo – dice -Noi non possiamo dimenticare questi tre anni, lo ringraziamo perché ha migliorato tutti noi”. Miglioramenti che Ancelotti cerca di valorizzare, come dimostrato nel 5-1 di ieri al Carpi, in cui il tecnico ha mescolato la base di “sarrismo” alle sue idee tattiche: “Abbiamo cercato di fare le cose che avevamo preparato – ha raccontato sul test di ieri – magari l’intensità è ancora da preparazione, ma la strada è quella giusta. Ho giocatori molto intelligenti eil lavoro degli anni passati ha prodotto frutti straordinari.Ora proverò a metterci anche qualcosa di mio”. I prossimi risultati si vedranno domenica nel match contro il Chievo, ma la promozione è arrivata anche da Aurelio De Laurentiis: “Mi è piaciuto il Napoli – ha commentato – la squadra si diverte e ha divertito chi la guardava e poi è solo la seconda partita.Vedremo esattamente quanto varrà questa squadra alla fine del ciclo con Liverpool, Borussia Dortmund e Wolfsburg”. Intanto il Napoli ritrova man mano le sue stelle: oggi si èallenato in gruppo Koulibaly ed è arrivato Mario Rui, ora mancasolo il bronzo mondiale Mertens, mentre sembra sfumare uno biettivo di mercato, il brasiliano Rodrigo: “Ho sempre dato il meglio per il Valencia – ha detto – e voglio continuare a vincere qua”.


ULTIME NEWS