Castellammare: spiagge a misura di disabile. Patto al Comune con i gestori

Castellammare: spiagge a misura di disabile. Patto al Comune con i gestori

Castellammare di Stabia – Via le barriere architettoniche per garantire l’accessibilità al mare Saranno realizzati sollevatori e infrastrutture in quattro lidiAttrezzare i lidi con sollevatori e infrastrutture per i disabili e garantire la presenza di volontari del servizio civile per fornire un aiuto concreto ai portatori di handicap che intendono recarsi al mare sul litorale stabiese. Si è tenuto ieri mattina il tavolo tecnico presso il Comune di Castellammare di Stabia con i gestori dei lidi balneari e i rappresentanti delle istituzioni e del forum della disabilità. Il sindaco gaetano Cimmino ha aperto le porte di Palazzo Farnese ai gestori dei lidi Conte, La Limpida, Lido Moderno, Lo Scoglio, Garden Beach e Famous Beach, affiancati dai rappresentanti del forum della disabilità (Nino Di Maio, Domenico Vozza, Rosanna Scafato e Rosaria Varrella), dal garante regionale dei disabili Giuseppe Bove, dal presidente dell’Ente Parco dei Monti Lattari Tristano Dello Joio, dal consigliere comunale grillino Francesco Nappi e dai collaboratori del consigliere regionale di Forza Italia Flora Beneduce. L’incontro è stato utile per dettare le linee guida del percorso che dovrà condurre verso l’adeguamento degli stabilimenti balneari di Castellammare in modo tale da garantire un accesso agevolato per i disabili. Nelle scorse settimane, l’iniziativa lanciata dal forum della disabilità era culminata in una raccolta firme in villa comunale con circa 1700 adesioni, mentre un successivo sopralluogo con i rappresentanti locali (Francesco Nappi e Laura Cuomo), regionali (Luigi Cirillo) e nazionali (Teresa Manzo e Carmen Di Lauro) del Movimento 5 Stelleera servito ad effettuare un quadro d’insieme degli interventi necessari per le strutture balneari di Castellammare di Stabia. Nell’ambito del tavolo tecnico, è stata valutata anche l’ipotesi di piazzare gruppi di volontari del servizio civile nei periodi di punta in prossimità dei lidi proprio allo scopo di agevolare la discesa dei disabili. Ma con ogni probabilità tutto slitterà alla prossima estate, dato che i tempi stringono e la parte più intensa della bella stagione è ormai già in corso.


ULTIME NEWS