Mauro de Riso

Castellammare: la vecchia sala bingo diventerà un parcheggio

Castellammare: la vecchia sala bingo diventerà un parcheggio

Mauro de Riso

Castellammare di Stabia – La sala bingo del Montil potrebbe presto diventare un nuovo parcheggio per le auto che affollano il litorale stabiese. I proprietari della struttura che ospita il cinema multisala, il ristorante e l’hotel hanno chiesto all’Autorità Portuale il cambio di destinazione d’uso di una parte del piano terra, da convertire in un ampio parcheggio che potrebbe dare respiro al traffico che affolla via Bonito, la strada di raccordo tra la villa comunale e l’Acqua della Madonna, dove i flussi turistici in estate sono notevoli in virtù della presenza degli chalet sulla banchina antistante il porto. L’istanza della società “Montil Sas di Natale Montillo & C” è stata acquisita dall’Autorità Portuale il 27 marzo scorso ed è stata oggetto di ulteriori integrazioni nello scorso mese di giugno. Non sono previste variazioni dal punto di vista strutturale né un ampliamento dello spazio a disposizione dei gestori, ma la normativa impone che l’istanza resti in pubblicazione per 20 giorni, ossia fino al prossimo 29 agosto, allo scopo di consentire eventuali osservazioni a propria tutela da parte di chi fosse interessato. In assenza di contestazioni o puntualizzazioni, la concessione richiesta diverrà esecutiva e a partire da settembre la sala bingo, chiusa ormai da oltre un decennio e in stato di totale abbandono, sarà riqualificata e trasformata in una nuova area di sosta sul lungomare stabiese. Risale ad appena due settimane fa, d’altra parte, la batosta rifilata ai proprietari delle auto in sosta vietata sul suolo demaniale, nel tratto di via Bonito che collega il porto all’Acqua della Madonna.Oltre 200 verbali sono stati elevati nell’ambito del blitz messo a puntonel primo sabato di agosto dalla polizia municipale, dalla polizia di stato e dalla guardia costiera, in cooperazione con l’assessore alla legalità Gianpaolo Scafarto. L’operazione congiunta delle forzedell’ordine fu accolta con opinioni contrastanti da parte dei cittadini, che da un lato hanno apprezzato il pugno di ferro dell’assessore Scafarto, ma dall’altro contestano l’assenza di alternative al parcheggio in sosta vietata per godersi una serata nei locali in riva al mare tra il porto e il centro antico.Il sindaco Gaetano Cimmino in campagna elettorale aveva più volte ribadito la volontà di realizzare 2mila nuovi po- sti auto, individuando gli spazi tra corso Alcide de Gasperi e via Regina Margherita, senza tralasciare un possibile accordo con le Ferrovie dello Stato per l’ampliamento del parcheggio nei pressi della stazione di Piazza Matteotti. La proposta dei proprietari del Montil giunge in soccorso del progetto del primo cittadino. E la città intera potrebbe trarre giovamento, riducendo l’inferno di lamiere che contraddistinguono il lungomare stabiese durante i weekend estivi. Il piano parcheggi rappresenta, in ogni caso, il primo step di un percorso che prevede un nuovo piano traffico e la realizzazione di un Ztl permanente su corso Garibaldi, che dovrebbe dare respiro ai flussi turistici sul lungomare. Un percorso che potrebbe anche essere velocizzato con l’incremento dei posti auto nei luoghi nevralgici di Castellammare.


ULTIME NEWS