Andrea Ripa

San Giuseppe Vesuviano. Devastata dalla bomba carta, riapre la pizzeria coraggio

San Giuseppe Vesuviano. Devastata dalla bomba carta, riapre la pizzeria coraggio

Andrea Ripa

Le pale in legno utilizzate infornare le pizze per un giorno sono messe da parte, nelle mani dei due ristoratori di San Giuseppe Vesuviano – titolari del locale “Fratelli Grassia” di piazza Garibaldi – ci sono soltanto pennelli e pittura. Devono rimettere in piedi quel bistrot distrutto in parte da una bomba carta che nella notte tra sabato e domenica ha scatenato il panico nel centro storico di San Giuseppe Vesuviano. Provare a ridare colore alle pareti annerite di quel ristorante-pizzeria nel mirino della criminalità organizzata. Una corsa contro il tempo per cercare di cancellare le cicatrici lasciate da quell’ordigno artigianale, lasciato all’esterno della struttura intorno alle 3 di notte, su cui è stata aperta un’inchiesta da parte dei carabinieri della compagnia di Torre Annunziata. Sergio e Gennaro (per tutti Genny) sono i titolari del locale, vittime di due intimidazioni nel giro di pochi mesi. Due giorni fa quella più pericolosa e spaventosa, l’esplosione di una bomba carta che ha distrutto parte della pizzeria che gestiscono.Stasera riapriranno quel locale devastato dalla deflagrazione dell’ordigno.


ULTIME NEWS