ABA English, con i film si può imparare l’inglese

ABA English, con i film si può imparare l’inglese

Prima si ascolta e comprende, poi si inizia a parlare imitando l’inglese dei madrelingua ed, infine, si impara a scrivere facendo proprie le regole grammaticali

Parlare l’inglese è fondamentale per il lavoro, ma anche per viaggiare ed utilizzare al meglio le nuove tecnologie. Il percorso didattico proposto da ABA (American & British Academy) English, scuola di inglese online con oltre 20 milioni di allievi in più di 200 paesi nel mondo, si basa sul metodo naturale di apprendimento delle lingue. Quindi prima si ascolta e comprende, poi si inizia a parlare imitando l’inglese dei madrelingua ed, infine, si impara a scrivere facendo proprie le regole grammaticali.

La piattaforma di e-learnig di ABA English è accessibile via web o via app, disponibile per smartphone e tablet iOS e Android (è la seconda app educativa più scaricata d’Italia).

Il corso è diviso in sei livelli (Beginners -A1-, Lower Intermediate -A2-, Intermediate -B1-, Upper Intermediate -B2-, Advanced -B2/C1- e Business -C1-) che corrispondono al Quadro Comune Europeo di Riferimento(QCER) per la conoscenza delle Lingue. È costituito da 144 unità, ciascuna delle quali comprende 8 sezioni.

ABA English, con i film si può imparare l'inglese

Ogni unità inizia con un ABA Film: un cortometraggio autoprodotto di qualità cinematografica che racconta una storia ambientata in un contesto reale. I dialoghi dei protagonisti, attori di madrelingua inglese (sottotitolati in italiano), contengono il vocabolario e la grammatica su cui ci si eserciterà nell’unità, e permettono di assimilare e memorizzare i contenuti in modo naturale e veloce.

Dopo aver visto il film, grazie alla tecnologia Ascolta-Registra-Confronta, si possono doppiare i dialoghi del cortometraggio, registrando la nostra voce e confrontandola poi con quella dell’attore, così da migliorare progressivamente la pronuncia e, senza rendersene conto, assimilare le frasi ascoltate fino a utilizzarle in contesti della vita quotidiana.

ABA English, con i film si può imparare l'inglese

Per consolidare quanto si è imparato con gli ABA Films, ci sono delle video lezioni in cui i professori spiegano la grammatica dell’unità corrispondente, così da consolidare anche dal punto di vista teorico quanto appreso. Al termine di esse si ha l’opportunità di mettere in pratica le conoscenze con attività interattive di scrittura, comprensione e vocabolario. Concluse le 7 sezioni didattiche dell’unità si passa alla verifica finale. Al superamento della verifica finale di tutte le 24 unità costituenti un livello, si ottiene un certificato ufficiale di ABA English. A proposito di certificati, da segnalare che ABA English è la prima accademia completamente digitale autorizzata ad emettere certificati ufficiali di Cambridge English Language Assessment.

Di supporto al corso ma del tutto indipendenti da esso, gli ABA moments sono brevi attività di apprendimento, riguardanti argomenti utili della vita quotidiana. Durano pochi minuti e si possono affrontare quando non si ha abbastanza tempo da dedicare a una unità, rappresentando un ottimo strumento per non restareper periodi lunghi senza esercitarsi.

Con la versione Free di ABA English si ha a disposizione la prima unità di ogni livello ed accesso a tutte le 144 videolezioni del corso di grammatica. La versione Premium consente di avere accesso completo a tutte le unità e a funzionalità avanzate come la fruizione off line dei contenuti e la possibilità di consultare un professore madrelingua che viene assegnato e “accompagna” il discente durante tutto il corso, anche con email periodiche in cui lo informa sui progressi e lo sollecita a studiare.

Tra le tipologie di abbonamento Premium, segnaliamo la mensile a 19,99 euro, la semestrale a 59,99 euro, l’annuale a 74,99 euro. Costi decisamente più convenienti rispetto a quelli dei centri linguistici tradizionali per un valido e efficace strumento per apprendere la lingua inglese, le cui attività possono meglio inserirsi nel frenetico ritmo della vita quotidiana. Il consiglio è quello di provare subito la versione Free e di passare alla versione Premium se, come è capitato a noi, apprezzate il metodo di insegnamento e riscontrate dei miglioramenti nel vostro inglese.

Gennaro Annunziata


ULTIME NEWS