Manovra: Camusso, poco chiaro come si intende ripartire. Zes importante, ma ci vuole un’agenzia di sviluppo

Manovra: Camusso, poco chiaro come si intende ripartire. Zes importante, ma ci vuole un’agenzia di sviluppo

Salerno – “Sarebbe importante che si capisca qual è il progetto che hanno perché fino ad ora non è assolutamente chiaro come intendono far ripartire un Paese”. Lo ha detto Susanna Camusso, segretario generale della Cgil, ai giornalisti che, a margine di un incontro sulla sanità a Salerno, le chiedevano un parere sulla manovra del Governo. “Penso, per esempio, al tema degli investimenti e delle opere che vengono messe in sospensione invece che favorire i cantieri. È sempre più importante creare lavoro che determinare norme di assistenza”. Secondo Camusso, inoltre, lo scontro tra i ministri Tria e Di Maio “è figlio evidentemente di una sommatoria di rivendicazioni che sono tra di loro contraddittorie”.

Zes scelta importante ma non panacea. Ci vuole un’agenzia di sviluppo per il Sud

“Le Zes sono sicuramente una scelta importante, cominciano a preoccupare quando diventano la panacea di tutti i mali mentre ancora non si sono trovati modi e norme su quelle della zone portuali che sono già decise”. Così Susanna Camusso, segretario generale della Cgil, parla del probabile avvio delle Zone Economiche Speciali in Campania. Secondo la rappresentante della Cgil, infatti, il Mezzogiorno ha bisogno “di un’agenzia per lo sviluppo, di un’idea che riproponga il tema dell’industrializzazione della qualità dell’industrializzazione oltre che il tema delle infrastrutture”


ULTIME NEWS