Campania: 10 mln per rischio idrogeologico del monte Faito

Campania: 10 mln per rischio idrogeologico del monte Faito

Castellammare – Dieci milioni per affrontare il rischio idrogeologico sul monte Faito e realizzare una serie di opere indispensabili e attese da anni. Grazie alla approvazione della convenzione tra Comune di Castellammare ed Ente ParcoRegionale dei Monti Lattari è possibile ora far partire i lavori per la messa in sicurezza della montagna sul versante stabiese, riaprire la strada Quisisana-Faito e riqualificare la strada diMadonna della Libera. Il Comune di Castellammare sarà soggetto attuatore e la convenzione tra Comune e Regione Campania avvia da subito le indagini geologiche e i rilievi topografici propedeutici alla progettazione dell’intervento, per il quale esiste già un progetto preliminare approvato. “Con la firma della convenzione – ha dichiarato il PresidenteVincenzo De Luca -si volta pagina e si avvia concretamente la sistemazione idrogeologica del monte Faito, un intervento atteso da anni e per il quale da oggi saremo ancora più impegnati anche come Regione, insieme al Comune e al Parco, a seguire un preciso cronoprogramma, con l’obiettivo di accelerare al massimo la realizzazione delle opere previste”.


ULTIME NEWS