Calcio: Napoli in forma, pronto alla sfida con la Juve. Con Ancelotti tutto è possibile

Calcio: Napoli in forma, pronto alla sfida con la Juve. Con Ancelotti tutto è possibile

Napoli  – Dopo la netta e convincente vittoria sul Parma il Napoli arriva allo scontro di vertice con la Juventus nelle migliori condizioni possibili. La squadra di Ancelotti ha dimostrato ieri sera al San Paolo di trovarsi in uno splendido momento di forma e tutti i giocatori della rosa hanno saputo ormai ‘correggere’ le modalità di gioco che avevano mandato a memoria nel corso della gestione Sarri, adattandole ai principi espressi dal nuovo tecnico.    Quanto al morale, grazie ai netti successi con il Torino e con il Parma, è piuttosto alto. Insomma gli azzurri si apprestano a scendere in campo sabato prossimo allo Juventus Stadium senza alcun timore reverenziale nei confronti della capolista, pronti a giocarsi la partita a viso aperto, con la stessa mentalità che sul finire della scorsa stagione consentì loro di vincere, alimentando, sia pure soltanto per una settimana, il sogno scudetto.    Il vero artefice delle prestazioni positive di questo nuovo Napoli è sicuramente Carlo Ancelotti. Con calma e con pazienza sta modificando i connotati tattici dei suoi giocatori e li sta adattando al suo modo di vedere il calcio. Gli azzurri, grazie anche al continuo turnover applicato scientificamente dall’allenatore, si sentono tutti parte integrante del progetto e nello spogliatoio non ci sono musi lunghi.    Parlando ai microfoni di Radio Kiss Kiss il difensore Sebastiano Luperto conferma il momento positivo della squadra e ribadisce la capacità di Ancelotti di creare un ambiente sereno e disteso.    ”Con il Parma – dice – abbiamo realizzato una grande vittoria. Serviva il morale, vincere aiuta a stare bene con il gruppo, a lavorare bene. Ora ci attende una gara particolare”.   ”Ancelotti – spiega il difensore – ti fa stare bene, è un grandissimo allenatore, riesce a farti esprimere al meglio, è la sua dote più importante. Anche il turnover è importante. Fino a ora hanno giocato 21 uomini della rosa. Il mister mette in campo tutti e tutti si fanno trovare pronti. Anche negli allenamenti diamo il massimo perché poi nelle partite puoi scendere in campo, anche inaspettatamente”.    ”Con la Juve – conclude Luperto – è una partita sentita, so che vuol dire per i napoletani. Sono la squadra più forte del campionato, hanno vinto negli ultimi anni lo scudetto, vogliamo riuscire a batterli. La partita non è determinante, mancano ancora tante gare, ma è un tassello fondamentale nel cammino verso lo scudetto”.


ULTIME NEWS