XZ2 Compact, piccolo fuori, grande dentro

XZ2 Compact, piccolo fuori, grande dentro

Lo smartphone della gamma Xperia ha una dotazione hardware di rilievo con un processore Qualcomm Snapdragon 845

Sony è uno dei pochi player nel mercato degli smartphone che continua a proporre modelli top di gamma con display “piccolo”. È il caso dell’Xperia XZ2 Compact con schermo da 5”, che, come il fratello maggiore XZ2, accantona l’iconico design OmniBalance, simil piccolo lingotto, per adottare un nuovo form factor con dorso bombato che garantisce massima comodità nel palmo della mano. Oltre questa novità estetica, il flagship compatto del produttore nipponico offre un’esperienza di intrattenimento coinvolgente e propone importanti sviluppi tecnologici in termini hardware e software.

Nella confezione di vendita, sono presenti, oltre lo smartphone, la manualistica, un alimentatore fast da 12 V (ricarica completa in meno di 2 ore), un cavo USB/USB Type-C, un adattatore USB Type-C /jack audio da 3.5 mm e degli auricolari in ear.

XZ2 Compact, piccolo fuori, grande dentroLa robusta scocca unibody vede la presenza di vetro Corning Gorilla Glass 5 davanti, di policarbonato antigraffio dietro e di cornici laterali in metallo. Le dimensioni (135 x 65 x 12.1 mm) e il peso (168 g) sono ovviamente contenuti rispetto agli standard attuali. È disponibile in quattro colorazioni – Nero, Bianco argentato, Verde muschio, Rosa corallo – con una raffinata finitura satinata. Le certificazioni IP65/IP68 garantiscono la resistenza alla polvere e all’acqua (getti e immersione).

La faccia anteriore è in gran parte (~73.5%) occupata dal display in formato 18:9, che, sui lati lunghi, è quasi borderless, mentre, sui lati corti, presenta due piccoli frame. Quello in alto integra un piccolo led di notifica, il sensore di luminosità/prossimità, la capsula auricolare, e la fotocamera, in basso, dietro una sottile feritoia uno dei due speaker stereo frontali (l’altro è vicino alla capsula auricolare), che, grazie anche alla tecnologia S-Force Front Surround, garantiscono un suono abbastanza potente. A proposito di audio, Hi Resolution insieme a DSEE HX per l’upscaling, offrono una ottima qualità anche con auricolari e speaker wireless, che sfruttano la migliorata tecnologia Bluetooth LDAC.

XZ2 Compact, piccolo fuori, grande dentro

Sulla superfice posteriore, dal basso verso l’alto, il logo XPERIA, il sensore di impronte, affidabile e veloce ma in una posizione non comodissima da raggiungere con il dito, il logo NFC e l’obiettivo della fotocamera principale, affiancato ai due lati da sensore laser AF, LED flash e sensore RGBC IR.

Lungo il bordo laterale, a destra, partendo dall’alto, il bilanciere del volume, il tasto ON/OFF, il pulsante dedicato per la fotocamera; in alto, lo slot per nanoSIM e microSD, e il microfono secondario; in basso, il microfono principale e la porta USB-C (3.1).

XZ2 Compact, piccolo fuori, grande dentro

Il display è un IPS da 5” Full HD+ (~483 ppi), che, beneficiando delle tecnologie Triluminus e X-reality per dispositivi mobili, offre neri convincenti, elevato contrasto e colori ben bilanciati. La leggibilità rimane buona anche sotto la luce diretta del sole grazie alla luminosità che si adatta in automatico all’ambiente in cui ci si trova. Impagabile la possibilità di raggiungere ogni angolo dello schermo con un semplice e breve movimento del pollice. Oltre a supportare contenuti nativi HDR, vengono convertiti in High Dynamic Range anche i video in streaming.

XZ2 Compact, piccolo fuori, grande dentro

Il processore on board è il performante e poco e energivoro Qualcomm Snapdragon 845, supportato da 4 GB di RAM e alla GPU Adreno 630.  La memoria interna è da 64 GB espandibile con una scheda MicroSD di ulteriori 400 GB. Durante il nostro test, anche mettendo il telefono sotto sforzo con tante app aperte, tra cui giochi pesanti, non abbiamo mai riscontrato lag o rallentamenti, e l’esperienza d’uso  è sempre stata più che soddisfacente.

XZ2 Compact, piccolo fuori, grande dentroLa batteria da 2870 mAh, sfruttando l’efficienza energetica della piattaforma mobile Qualcomm, consente di arrivare senza problemi alla fine di un’intensa giornata di utilizzo. XZ2 Compact integra Smart Stamina, che stima con precisione la durata della batteria in base alle abitudini di utilizzo dell’utente, e le tecnologie Battery Care e Qnovo Adaptive Charging, che permettono di proteggere la batteria ed estenderne il ciclo di vita.

Per quanto riguarda il comparto telefonico, grazie ad una sezione radio con segnale stabile, a microfoni e capsula auricolare efficienti, si gode di una buona la qualità nelle chiamate. Il vivavoce non è eccezionale. La connettività è assicurata da LTE (in download fino a 800 Mbps), Wi-Fi 802.11a/b/g/n dual band e Bluetooth 5.0. Per la navigazione turn-by-turn sono disponibili A-GPS, A-Glonass, Beidou, Galileo, QZSS.

XZ2 Compact, piccolo fuori, grande dentro

La fotocamera principale da 19 Mpx, coadiuvata da flash LED, è una Motion Eye con sensore Exmor RS per dispositivi mobili da 1/2,3″ ed obiettivo grandangolare G Lens F2.0 da 25 mm. Sfrutta il sistema di elaborazione delle immagini BIONZ e funzioni di controllo come Predictive Capture, che rileva i movimenti e i sorrisi, Autofocus burst e Predictive Autofocus per una messa a fuoco veloce e precisa. A queste si aggiungono anche Quick Launch e Capture, per risultati più che soddisfacenti nel punta scatta. Manca uno stabilizzatore ottico ma c’è SteadyShot (stabilizzazione digitale a 5 assi). Ricchi di dettagli con colori realistici ed elevato livello di contrasto, gli scatti ottenuti sono di ottima qualità anche in condizioni di luce scarsa. Belli anche i video che possono essere registrati in 4K HDR (30 FPS).

Il Super slow motion a 960 fps, possibile anche in formato Full HD. Qualsiasi situazione quotidiana al rallentatore diventa davvero impressionante, il salto di un cane o il versare l’acqua in un bicchiere, registrati con questa funzionalità hanno una resa completamente diversa. Con l’applicazione Creazione 3D non solo si possono realizzare scansioni tridimensionali di oggetti e volti di amici ma, utilizzando la fotocamera principale, si può dare vita al proprio avatar 3D con la fotocamera frontale da 5 Mpx con obiettivo grandangolare F2.2 da 23 mm.

Il sistema operativo installato è Android nella versione 8.0 Oreo con interfaccia utente che si distacca poco da quella stock di Google. Tra le funzioni presenti le Actions consentono di modificare le impostazioni dello smartphone in base al contesto. Così, ad esempio, è possibile stabilire quali app possano utilizzare i dati durante il roaming oppure silenziare il telefono nelle ore notturne. Supportato Google Lens che permette di “navigare” nel mondo e interagire con l’ambiente circostante: si possono trovare prodotti online, sapere di più su un luogo di interesse, identificare piante e animali e molto altro ancora.

Con un prezzo di listino di 599 euro si può acquistare nei negozi on line a partire da 430 euro.

Gennaro Annunziata


ULTIME NEWS