Ombre su PSG-Stella Rossa, indaga la giustizia francese

Ombre su PSG-Stella Rossa, indaga la giustizia francese

Champions – Una combine che, qualora fosse dimostrata, sarebbe uno degli illeciti più clamorosi della storia del calcio, una sorta di colpo del secolo alla Champions League: su questa ipotesi sta indagando, in via preliminare, la giustizia francese, avvisata dall’Uefa che, a sua volta, era stata allertata da informatori di fiducia. Al centro del caso, rivelato oggi da L’Equipe, ci sarebbe una somma enorme – cinque milioni di euro – scommessa da un altissimo dirigente della Stella Rossa di Belgrado prima della trasferta di Champions a Parigi contro il PSG, il 3 ottobre. Una scommessa sull'”over”, sconfitta della propria squadra con 5 gol di scarto. E la partita è finita, avvalorando più di un sospetto degli inquirenti che erano già sul “chi vive”, proprio 6-1. L’alto dirigente serbo, per essere sicuro della clamorosa vincita – diverse decine di milioni di euro – avrebbe coinvolto nella combine diversi titolari della sua squadra. Che perse in modo piuttosto pesante con una tripletta di Neymar e gol di Cavani, Di Maria e Mbappé. Per la Stella Rossa aveva segnato il gol del 5-1 Marko Marin. Prima di questa disfatta, la Stella Rossa aveva pareggiato in casa con il Napoli 0-0. L’Uefa non ha confermato né smentito che sia in corso una propria inchiesta, mentre l’Authority delle scommesse on line ha dichiarato ai media francesi di non aver ravvisato “alcuna anomalia” prima del match. Questo non significa, si fa notare in ambienti giornalistici, che la scommessa non sia stata fatta su mercati diversi, anche non ufficiali. La Stella Rossa ha smentito ogni coinvolgimento dicendosi “scandalizzata e disgustata” dalle accuse. Il club si mostra fiducioso “che la verità venga dimostrata al più presto e che sia sgomberato il campo da ogni sospetto”. Il PSG ha espresso a L’Equipe il suo “più grande stupore” e la sua “indignazione” per queste informazioni. Il quotidiano, fra l’altro, parla di un incontro previsto e poi annullato nel prepartita a Parigi fra il dirigente corruttore e il presidente del PSG, Nasser Al-Khelaifi.


ULTIME NEWS