Elena Pontoriero

Gragnano. Casa vacanza fantasma, presa coppia di truffatori

Gragnano. Casa vacanza fantasma, presa coppia di truffatori

Elena Pontoriero

Un’intera famiglia truffata dai pirati del web. Avevano messo da parte i soldi per un soggiorno in Calabria e, cercando offerte su internet, si erano imbattuti in un’offerta da non perdere. Sul sito Subito.it la famiglia di Gragnano aveva scelto la sua casa vacanza, per trascorrere gli ultimi giorni d’estate al mare. Sette giorni per un totale di 500 euro. Insomma, un’offerta da non perdere. Quindi il primo click è partito per avere maggiori informazioni. Dall’altra parte a rispondere è stato un 30enne, che si è finto carabiniere. Una doppia garanzia per la famiglia che, quei soldi, li aveva messi da parte a stenti e per avere la possibilità di una piccola vacanza, puntando alla bassa stagione. Ma puntando anche alle proposte, centinaia di migliaia, che affollano il web. «La casa è libera per il periodo da voi scelto». E’ quanto è stato ribadito dal sedicente tour operator improvvisato e mascherato da carabiniere. Poi lo scambio di numeri telefonici per garantire ai clienti l’interlocuzione fino all’arrivo in Calabria, ma anche per guidarli davanti la porta di ingresso della casa vacanza. Una truffa. nessuna struttura messa dal 30enne sul sito esisteva. Un’immagine di un appartamento rubata in internet e un indirizzo che, ovviamente, non esisteva. Ma la famiglia era oramai caduta nel raggiro senza rendersene conto.


ULTIME NEWS