“Vespucci” a Castellammare, città sempre in festa. Oltre tremila presenze sul veliero

“Vespucci” a Castellammare, città sempre in festa. Oltre tremila presenze sul veliero

Castellammare di Stabia – Un profumo di mare e di storia inebria l’aria nel porto di Castellammare. L’Amerigo Vespucci è tornato a far tappa nella sua casa, a due passi dal cantiere in cui è stato varato 87 anni fa, come nave-scuola della Marina Militare.Il Rotary Club di Castellammare di Stabia ha consegnato il premio “Stabiesi Illustri” al capitano di vascello Stefano Costantino, che ha ritirato il riconoscimento riservando parole di encomio per la Città delle Acque.

“Vespucci” a Castellammare, città sempre in festa. Oltre tremila presenze sul veliero«Questa nave porta nel mondo il nome di Castellammare come esempio della cantieristica. – ha spiegato il capitano di vascello – Varato nel 1931, proprio mentre emergeva l’esplosione della dinamicità degli aerei, si è rivelato una scelta felice della Marina Militare, anche se in controtendenza con i tempi che correvano. Per poter navigare, d’altra parte, occorre iniziare dalle basi, dal modo classico di vivere il mare. La nave-scuola è importante perché rende disponibile ai nuovi ufficiali un gruppo di marinai che sanno creare uno spirito di squadra .E il Vespucci esporta nel mondo il Made in Italy, in quanto emblema della cultura italiana che si manifesta in questa splendida costruzione navale». A fare gli onori di casa è stato il sindaco Gaetano Cimmino .

Leggi l’articolo completo su Metropolis in edicola o vai alla versione digitale http://metropolis.ita.newsmemory.com/


ULTIME NEWS