Castellammare. Sacchetto selvaggio, raffica di multe ai condomini

Castellammare. Sacchetto selvaggio, raffica di multe ai condomini

Scattano le sanzioni contro chi non rispetta la differenziata. Da ieri mattina è partita l’attività congiunta della polizia municipale e degli operatori di Am Tecnology per verificare la presenza di rifiuti non conformi al calendario previsto per la raccolta differenziata porta a porta sul territorio stabiese. Gli operatori hanno controllato il contenuto dei sacchi neri, insieme agli agenti di polizia, in tutto il tratto compreso tra il rione San Marco e via Nocera, passando per via Denza e via Alvino, riscontrando diverse irregolarità nel conferimento dei rifiuti da parte di condomini ed esercizi commerciali. Le multe sono in programma per i prossimi giorni, quando al termine delle indagini sarà possibile risalire con certezza ai trasgressori. Ma intanto i controlli proseguiranno a tappeto sul resto della città, in modo tale da garantire il rispetto della differenziata a Castellammare e scoraggiare chi, per errore o negligenza, non rispetta il nuovo calendario di conferimento dei rifiuti. Nella giornata di sabato, intanto, è prevista una giornata ecologica in villa comunale, un evento di sensibilizzazione predisposto dal Comune di Castellammare in accordo con Am Tecnology, la ditta incaricata della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti, per informare la popolazione in merito alle modalità di conferimento della spazzatura, coinvolgendo nel contempo adulti e bambini con spettacoli, palloncini e intrattenimento.La differenziata, intanto, ha superato il 56% ed è in crescita rispetto ai mesi scorsi, ma è ancora lontana dagli standard europei, fissati al 65%.La crescita del 9% nel 2018, tuttavia, tiene conto soltanto della prima metà dell’anno in corso, dato che le rilevazioni nei mesi successivi non sono ancora state ufficializzate.Ma intanto le imminenti sanzioni che la polizia municipale si appresta ad elevare contro negozianti e condomini potrebbero agevolare la crescita della percentuale della differenziata, in modo tale da raggiungere in tempi brevi livelli sempre più affini agli standard previsti dall’Ue.


ULTIME NEWS