Ciro Formisano

Torre Annunziata. Il patto Gionta-Tamarisco, soldi per finanziare i killer

Torre Annunziata. Il patto Gionta-Tamarisco, soldi per finanziare i killer

Ciro Formisano

Puntavano a diventare l’anima imprenditoriale della camorra di Torre Annunziata. Un’organizzazione “ombra” pronta a finanziare – con i soldi del narcotraffico – i killer del clan Gionta. Obiettivo: bagnare nel sangue la sete di vendetta covata per anni e mettere in ginocchio i Gallo- Cavalieri, storici nemici dei Valentini di Palazzo Fienga. Era questo il piano dei Tamarisco, la dinastia dei narcos. Gli imprenditori della droga che per decenni hanno avuto un ruolo centrale nel traffico internazionale di stupefacenti, volevano fare l’alleanza con gli eredi di Valentino Gionta. Volevano, cioè, creare una sorta di “Spa” del crimine organizzato. I Gionta erano il braccio armato e i Tamarisco la mente: i finanziatori occulti pronti a investire fior di quattrini per armare i sicari dei Valentini. Ma senza uscire mai allo scoperto.


ULTIME NEWS