Investe con l’auto un gruppo di ragazzi dopo una rissa, arrestato 18enne

Investe con l’auto un gruppo di ragazzi dopo una rissa, arrestato 18enne

Cava de’ Tirreni – Dovrà rispondere dell’accusa di tentato omicidio il 18enne di Pagani, arrestato dai poliziotti del commissariato di Cava de’ Tirreni per aver investito con l’auto sette giovani dinanzi a una discoteca della città. Gli agenti sono intervenuti alle 2,40 all’esterno del locale dove hanno trovato diverse persone distese a terra perché investite da una Fiat 500.    Il racconto dei testimoni e le indagini effettuate hanno permesso di ricostruire la dinamica di quanto accaduto. Mentre era in corso una festa in discoteca, alcuni giovani sono entrati in contrasto tra loro per cause che sono ancora in corso di accertamento. Una parte dei ragazzi è stata allontanata dal locale e fra questi vi era anche il 18enne di Pagani che, nell’andare a riprendere la sua autovettura, ha trovato una ruota forata.    A quel punto, non avendo la ruota di scorta, ha chiesto telefonicamente supporto al padre che, dopo averlo raggiunto con la sua auto, una Fiat 500, ha iniziato a sostituire la gomma. Nel frattempo il giovane è salito a bordo della vettura del genitore e, dopo aver fatto inversione di marcia, si è allontanato di circa cento metri. Poi ha girato nuovamente il veicolo e si è fiondato a forte velocità sui giovani che stavano uscendo dalla discoteca, investendone sette (sei residenti a Cava dei Tirreni e uno ad Angri).    Di questi sei hanno riportato lesioni giudicate guaribili da 5 a 8 giorni, mentre un 19enne di Cava de’ Tirreni è stato ricoverato in prognosi riservata presso il locale ospedale per gravi fratture al bacino. Anche il padre dell’arrestato, tra l’altro, è rimasto contuso e ha riportato una prognosi di 5 giorni.    Durante la manovra, tra l’altro, il 18enne è salito con l’auto sul marciapiede dove erano parcheggiate altre vetture, danneggiandole e terminando la corsa contro un palo della luce. Dagli accertamenti effettuati risulta che il ragazzo, incensurato, non aveva né bevuto alcolici né assunto sostanze stupefacenti. Le indagini hanno consentito di accertare la flagranza del reato di tentato omicidio. Pertanto il 18enne è stato arrestato e condotto presso la sua abitazione dove resta agli arresti domiciliari a disposizione del Pubblico Ministero di turno presso il Tribunale di Nocera Inferiore.


ULTIME NEWS