Nokia 5.1, ha solo quello che serve

Nokia 5.1, ha solo quello che serve

Android One garantisce aggiornamenti del sistema operativo e delle patch di sicurezza per 24 mesi

Gli smartphone sono uno strumento di lavoro indispensabile per aziende e professionisti, che, ultimamente, nella scelta dei terminali da acquistare pongono particolare attenzione all’aspetto della sicurezza informatica. Consapevole di ciò, Nokia, storico brand ora detenuto in licenza dalla finlandese HMD Global, per rendere meno esposti agli attacchi degli hacker i propri dispositivi, ha deciso di aderire, dal Nokia 3.1 in su, al progetto Android One, prendendo l’impegno di fornire patch e aggiornamenti del sistema operativo per due anni dalla data di lancio sul mercato. A conferma dell’interesse per il mercato business, molti degli smartphone Nokia aderiscono inoltre al programma Android Enterprise Recommended, ovvero vengono validati da Google avendo determinate specifiche hardware, software, di implementazione e user experience.

È il caso del Nokia 5.1, release 2018 del terminale di fascia media Nokia 5, lanciato lo scorso anno. Offre uno schermo più ampio e un hardware migliorato, con un design esclusivo degno di un top di gamma, con dettagli costruttivi difficilmente rintracciabili nei concorrenti della sua stessa fascia di prezzo.

Nella confezione di vendita, oltre il telefono, troviamo delle cuffie in-ear, il caricatore 5V/2A, un cavo USB-microUSB ed una spilletta per aprire lo slot laterale.

Nokia 5.1, ha solo quello che serveDimensioni compatte (151,1 x 70,73 x 8,27 mm) e peso contenuto (150 g) per la scocca ottenuta da un unico blocco di alluminio serie 6000, attraverso un rigoroso processo di lavorazione, anodizzazione e lucidatura a 33 stadi, per offrire una finitura satinata e una piacevole sensazione al tatto. Davvero belli i bordi arrotondati su cornice dello schermo e angoli del telefono. È disponibile in tre varianti cromatiche: blu temperato, copper e nero.

Lungo il bordo laterale, a destra, sono presenti il bilanciere del volume e il tasto di accensione, a sinistra, il carrellino estraibile, che può contenere due SIM telefoniche in formato nano, e quello per la memoria microSD (massimo 128 GB). In alto c’è il jack audio da 3.5 mm, in basso il microfono, lo speaker di sistema e la microUSB 2.0.

Sulla faccia posteriore, oltre il logo Nokia in bella evidenza, trovano posto la fotocamera, il flash dual LED e un lettore circolare di impronte digitali, preciso, reattivo e facilmente raggiungibile dal dito indice. Anteriormente, protetto da un vetro Corning Gorilla 3, lo schermo in formato 18:9, che, sui lati lunghi, è quasi borderless, mentre, sui lati corti, presenta due piccoli frame. Quello in basso è vuoto, mentre, in alto, ci sono la fotocamera frontale, i sensori di luminosità e prossimità e la capsula auricolare. Non essendoci pulsanti fisici o capacitivi, i tre tasti funzione Android (Applicazioni recenti, Home, Indietro) sono virtuali, posti a schermo in una barra di navigazione.

Nokia 5.1, ha solo quello che serve

Il display è un pannello IPS da 5.5” con risoluzione Full HD plus (1080 x 2160 pixel) e densità 439 ppi. Non è un pannello di qualità elevatissima ma è nitido e luminoso, anche sotto la luce diretta del sole, e offre un buon livello di riproduzione del colore.

Nokia 5.1, ha solo quello che serveA bordo un chipset MediaTek Helio P19, composto da una CPU octa-core (Cortex-A53 4×2.0 GHz e Cortex-A53 4×1.2 GHz) e una GPU Mali-T860MP2, affiancato da 2 o 3 GB di RAM, 16 o 32 GB di memoria interna a seconda della versione. Il parco sensori è completato da accelerometro, giroscopio e sensore di gravità. Sebbene non si tratti di una dotazione hardware di altissimo livello, nel corso della nostra prova, le prestazioni sono state soddisfacenti sia nell’utilizzo della maggior parte delle app che nella navigazione web. Solo spingendo al massimo il multitasking è emerso qualche impuntamento o piccolo rallentamento con conseguente surriscaldamento del telefono.

Il Nokia 5.1 è un dual SIM dual standby, nelle impostazioni è possibile scegliere la SIM predefinita per dati, chiamate e messaggi. Buone la ricezione e la qualità audio delle chiamate telefoniche. La connettività LTE consente di navigare in 4G fino a 150 Mbps in download, sono presenti inoltre il Wi-Fi 802.11 a/b/g/n, il Bluetooth 4.2 e NFC con supporto a Google Pay. Per la navigazione turn-by-turn sono disponibili GPS/AGPS/GLONASS. Non manca la radio FM.

La fotocamera principale è da 16 MP a singola ottica con auto-focus a rilevamento di fase non particolarmente veloce. Il dettaglio delle immagini catturate è buono, un po’ spenti i colori, è presente rumore quando si utilizza lo zoom e in caso di ambienti poco illuminati. Di certo non soddisfa fotografi esigenti ma è una buona punta e scatta per condividere foto sui social. È possibile registrare video Full HD 1080p fino a 30 fps.

Nokia 5.1, ha solo quello che serveLa fotocamera frontale da 8 MP ha un obiettivo grandangolare da 84,6 gradi, molto comodo per fare selfie di gruppo. Ricca di opzioni e di facile utilizzo l’interfaccia fotografica che ha anche una modalità di scatto manuale. Divertente la modalità Dual-Sight che consente di ottenere foto (ribattezzate Bothie) utilizzando contemporaneamente sia la camera posteriore che quella anteriore.

La batteria non rimovibile da 2.970 mAh, facendo un utilizzo normale del dispositivo, consente di arrivare a fine giornata senza alcuna difficoltà.

Il sistema operativo è Android 8.0.0 Oreo con interfaccia utente stock. Non ci sono app preinstallate oltre quelle Google. Essendo un Android One, beneficia dell’archiviazione illimitata gratuita di foto su Google Foto.

Il Nokia 5.1 nella versione da 3GB di RAM e 32GB di storage ha un prezzo di listino di 249 Euro. Attualmente su Amazon si può acquistare a 195 euro (20 euro in meno per la versione 2GB/16GB).  Un prezzo interessante considerate l’indubbia bellezza e le buone specifiche hardware/software di un dispositivo che ha dalla sua anche la forte attrazione esercitata da un brand storico.

Gennaro Annunziata


ULTIME NEWS