Champions: Ancelotti, pari positivo, resta vantaggio su Psg

Champions: Ancelotti, pari positivo, resta vantaggio su Psg

NAPOLI – “Una partita molto buona, difficile, complicata ma con un risultato sicuramente positivo. Sono molto contento di essere passati conservando un piccolo vantaggio su di loro”. E’ netta l’analisi di Carlo Ancelotti al termine della sfida contro il Paris Saint Germain: il doppio pari permette agli azzurri di restare davanti di un punto in classifica rispetto ai francesi. Il tecnico azzurro spiega il Napoli un po’ in sofferenza nel primo tempo: “l’approccio è stato giusto – dice – anche se c’è stata una differenza di intensità. All’inizio puntavamo a togliere rifornimenti a Neymar e Di Maria e questo non ci ha permesso di essere molto alti. Ma di azioni pericolose nel primo tempo se ne sono viste poco. Poi il risultato ci ha costretto di giocare con maggiore veemenza. Di certo loro hanno fatto una partita diversa rispetto all’andata”. Ancelotti apprezza il secondo tempo degli azzurri anche se è mancato lo spunto finale per cercare la vittoria: “Abbiamo fatto 20 minuti di grandissimo livello – spiega – e questo l’abbiamo pagato nel finale, in cui abbiamo cercato più di gestire che di offendere. Ma l’atteggiamento collettivo è positivo: tutti sono coinvolti quandi si attacca e quando si soffre. La strategia della partita era di giocare in modo un po’ diverso rispetto a Parigi e forse siamo stati un po’ frenetici nella ricerca degli spazi”. E Ancelotti sulla scelta del rigorista non risparmia una battuta: “Per tirare i rigori ci sono Insigne, Mertens, Milik. E’ vero che Insigne conosce molto bene Buffon”. Ancelott sottolinea l’eqilibrio nel grone: “Non ci aspettavamo – dice – che il Liverpool perdesse stasera, s’è messa pure la Stella Rossa di mezzo. Un girone più equilibrato di così non si poteva avere. Ma alla luce del risultato di Belgrado direi che il nostro 0-0 è stato un bel risulato lì, poteva andare peggio” José Callejon si è procurato il rigore del Napolie ora ha nel mirino la qualificazione dopo il doppio pari contro il Psg: “Le possibilità nel girone sono tutte aperte – dice a fine gara – ora dobbiamo dare il massimo con la Stella Rossa, ci sono tre punti importanti. Il mister l’ha detto tante volte, prima del girone pensavano che fossimo morti, invece siamo vivi e dobbiamo crederci fino all’ultimo secondo”


ULTIME NEWS