iBubble, il primo drone autonomo che si immerge in acqua

iBubble, il primo drone autonomo che si immerge in acqua

Ha un’autonomia di 1 ora e può immergersi in acqua fino a ad una profondità di 30 metri

Notilo Plus, una startup francese con sede a Marsiglia, ha lanciato iBubble, il primo drone autonomo sottomarino al mondo, che integra un sistema di intelligenza artificiale avanzato ed è dotato di un comando remoto wireless. Ha un’autonomia di 1 ora e può immergersi in acqua fino a ad una profondità di 30 metri, viaggiando con una velocità massima di 3,5 Km/h. Grazie a bassi livelli di emissione del rumore ed alla capacità di evitare ostacoli, non danneggia il fragile ecosistema marino.

Molteplici i possibili utilizzi di questo versatile veicolo marino, sia in ambito personale che professionale.  È in grado di seguire un sub, fungendo da cameraman personale, scattando foto e facendo riprese video di una qualità senza precedenti. Può essere utilizzato come supporto per l’istruzione alle immersioni, in operazioni di ricerca e salvataggio, per la manutenzione di infrastrutture navali o per il pattugliamento finalizzato alla protezione della fauna marina. È in vendita nel sito del produttore con prezzi a partire da 4100 dollari.

Gennaro Annunziata


ULTIME NEWS