La vertenza sanità nelle mani del governoLa Cisl fp: è l’unico modo per salvare il sistema campano

La vertenza sanità nelle mani del governoLa Cisl fp: è l’unico modo per salvare il sistema campano

“La Campania non può più aspettare, Il commissario De Luca deve accelerare il passaggio di consegne e mettere nelle mani del governo la gestione di tutta la sanità”. L’allarme arriva dalla Cisl Fp di Napoli e Campania a seguito dell’episodio accaduto all’ospedale San Giovanni Bosco, dove una donna intubata è stata invasa dalle formiche, che si somma a quanto avvenuto all’ospedale San Paolo. “Abbiamo più volte denunciato quanto accade nelle Asl della Campania – spiegano Lorenzo Medici segretario generale Cisl Fp Campania e Luigi D’Emilio segretario di Napoli e Provincia per la Cisl Fp – Questi episodi non sono altro che lo specchio della mancanza di una governance vera per la sanità. Ospedali ed Asl sono privi dei protocolli di sicurezza e questo si aggiunge al sottorganico strutturale, cosi si mette a rischio la salute di cittadini ed operatori”.“Si vuol risanare i conti della sanità risparmiando su tutto. Ma questa politica di Asl e Regione calpesta la dignità di operatori, pazienti e e cittadini costretti a fare i conti con il degrado del nostro sistema sanitario. E a questo si aggiunge la responsabilità del dipartimento salute regionale per assenza di controllo analogo”.Secondo la Cisl Fp i vincoli finanziari e la mancata programmazione all’interno delle Asl rischiano di provocare una vera e propria epidemia con tanto di vittime.“In queste ore si stanno accertando le responsabilità dei fatti avvenuti al San Giovanni Bosco – continuano i segretari – ma per la gravità dei fatti ci aspettiamo le dimissioni immediate del direttore generale della Asl Napoli 1”.


ULTIME NEWS