Sequestrato da un tossicodipendente e costretto a comprare la droga, odissea per 19enne 

Sequestrato da un tossicodipendente e costretto a comprare la droga, odissea per 19enne 

NAPOLI – Sarebbe stato sequestrato per un’intera notte da un tossicodipendente e costretto a fare avanti e indietro per quattro volte tra Maddaloni e il Parco Verde di Caivano per acquistare il crack. Vittima un ragazzo di appena 19 anni che ha denunciato tutto ai carabinieri i quali hanno arrestato, su ordine del Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, il suo presunto sequestratore, il 31enne Luca Pascale. Il fatto risale al 20 luglio scorso. Era tarda serata e il 19enne era in un noto bar di Maddaloni per comprare le sigarette; quando è rientrato in auto è salito improvvisamente anche il 31enne, che gli ha bloccato il braccio facendosi consegnare il cellulare. A quel punto è iniziata l’odissea per la giovane vittima, un ragazzo di buona famiglia che non ha avuto la forza di reagire; Pascale lo ha costretto ad andare quattro volte al Parco Verde, dove tra l’altro ha venduto anche il cellulare del giovane, sempre per acquistare la droga. Quando la benzina è finita, il tossicodipendente è sceso e si è dileguato. A quel punto la vittima ha denunciato l’accaduto; la sua versione è stata confermata dal fatto che i carabinieri hanno rintracciato la persona cui Pascale aveva venduto il cellulare, residente proprio al Parco Verde


ULTIME NEWS