Maltempo, scuole chiuse a Napoli e in alcuni comuni della provincia – In Aggiornamento

Maltempo, scuole chiuse a Napoli e in alcuni comuni della provincia – In Aggiornamento

Maltempo – La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un “avviso di allerta meteo idrogeologica ed idraulica” valevole a partire dalle ore 17 di oggi e fino alla stessa ora di domani martedì 20. Vento localmente forte dai quadranti meridionali con raffiche nei temporali. Mare localmente agitato con possibili mareggiate lungo le coste esposte“. Il sindaco di Napoli, con propria ordinanza, visto anche che gran parte delle alberature radicate sul territorio comunale hanno subito forti danni a seguito dell’eccezionale evento atmosferico del 29 ottobre e che sono ancora in corso le relative attività di verifica e messa in sicurezza degli alberi, ha disposto la chiusura per la sola giornata del 20 novembre di tutte le scuole cittadine pubbliche e private, compresi gli asili nido, di ogni ordine e grado.    Per la zona 1 che comprende la città di Napoli l’allerta è di codice arancione e prevede “precipitazioni diffuse, a carattere di rovescio e temporale, puntualmente di forte intensità. Vento localmente forte dai quadranti meridionali, con raffiche nei temporali. Mare localmente agitato, con possibili mareggiate lungo le coste esposte”. Il Comune invita la cittadinanza a limitare la mobilità ai soli spostamenti strettamente necessari.

Scuole chiuse anche a  Torre del Greco . A stabilirlo è stato il sindaco della città vesuviana, Giovanni Palomba, che ha firmato una specifica ordinanza facendo seguito all’allerta meteo arancione a partire dalle 17 odierne diramata dalla Protezione civile della Regione Campania. Il primo cittadino ha ufficializzato la decisione attraverso il proprio profiloFacebook: “Firmata ordinanza per la chiusura delle scuole domani” ha scritto Palomba.

Le scuole resteranno chiuse anche nei comuni di Pimonte, Gragnano, Castellammare di Stabia, Torre Annunziata, Scafati, Pozzuoli, Quarto, Monte di Procida, Bacoli, Isola d’Ischia, Cava de’ Tirreni

I provvedimenti sono stati presi per “tutelare la pubblica e privata incolumità”,


ULTIME NEWS