Riforma del peculato, governo battuto al voto segreto nel decreto anticorruzione. Alta tensione Lega-M5S

Riforma del peculato, governo battuto al voto segreto nel decreto anticorruzione. Alta tensione Lega-M5S

ROMA – Governo battuto a voto segreto in aula alla Camera sulla riforma del peculato, primo articolo del decreto anticorruzione. Passa, contro il parere del governo, un emendamento di Catello Vitiello del gruppo Misto-Maie. Già in commissione la Lega avrebbe voluto ridurre la portata del reato di peculato, mentre il M5s era contrario. ‘Un segnale al M5s’, dicono dal Carroccio e Salvini deve intervenire per definire ‘sbagliato’ il voto in aula: ‘La linea la decido io’, afferma. Il leader della Lega aveva mandato ai 5S un vero ultimatum sul decreto sicurezza: ‘deve passare entro il 3 dicembre o salta tutto’, aveva detto davanti ai 18 dissenzienti M5s che avevano espresso riserve.


ULTIME NEWS