Calcio: Zielinski rilancia,Napoli non molla per lo scudetto. A Liverpool andiamo per vincere e passare

Calcio: Zielinski rilancia,Napoli non molla per lo scudetto. A Liverpool andiamo per vincere e passare
Napoli's miedfielder Piotr Zielinski (L) celebrates after scoring the goal of 0-2 during the Italian Serie A soccer match Torino FC vs Napoli SSC at Olimpico Stadium in Turin, Italy, 16 December 2017 ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

NAPOLI – Ha conquistato Napoli, ha scalato le gerarchie fino a diventare titolare ma ora deve lottare per il posto con la nuova stella azzurra Fabian Ruiz. Piotr Zielinski ha però ormai il suo spazio in azzurro, tanto che il club ha già avviato le trattative per rinnovargli il contratto in scadenza nel 2021 e provare a blindarlo con una clausola rescissoria da oltre 100 milioni di euro. Lui, il 24nne polacco, ha chance di scendere in campo dal 1′ sabato contro il Frosinone e rilanciare l’inseguimento alla Juventus: “Noi non molliamo niente – spiega a Radio Kiss Kiss – dobbiamo pensare a vincere quante più partite è possibile, poi vedremo cosa accadrà alla fine. La Juventus ha un calendario più difficile in questo periodo, c’è la possibilità di accorciare un pochino, ma noi dobbiamo pensare a noi”. Zielinski è arrivato a Napoli nel 2016, preso per 12 milioni dall’Udinese, ma ha dimostrato in fretta le sue qualità e il suo valore è schizzato alle stelle. Spostato Hamsik al centro, la fascia sinstra sembrava tutta sua ma Ancelotti ha scoperto Fabian Ruiz e ora li pungola entrambi per avere il massimo del rendimento: “Sappiamo tutti ciò che ha fatto Ancelotti prima da calciatore e poi da allenatore – spiega Zielinski – possiamo solo prendere il massimo da lui. E’ una persona speciale, parla con tutti, non sottovaluta nessuno. Tiene tutti sullo stesso livello”. Zielinski ha giocato tutte le partite degli azzurri finora, iniziando da 1′ o subentrando, è lui il jolly che Ancelotti gioca più spesso quando lo fa partire dalla panchina e il polacco risponde con la velocità ma anche con i gol, come la doppietta che ha messo ko il Milan a inizio stagione: i gol, però, arrivano ancora con il contagocce, come sottolineava anche Sarri lo scorso anno, ma il polacco rilancia: “Ultimamente – ammette – non sto vivendo un momento molto positivo, ma è già finito. Sono sicuro che presto tornerò a giocare ai miei livelli”. Magari già dal match di sabato, che il Napoli non può sbagliare: “Abbiamo già sbagliato col Chievo – spiega il centrocampista arrivato in Italia a soli 17 anni – non dovevamo perdere punti. Col Frosinone sarà difficile, loro si metteranno tutti dietro, ma noi dobbiamo essere bravi ad entrare nella gara con l’atteggiamento giusto, la voglia di fare la partita e portare a casa il risultato”. Il match contro il Frosinone in testa, la sfida dell’Anfield Road nei sogni: “A Liverpool – conclude Piotr – faremo la nostra partita per vincere, ovviamente sarà difficile, ma siamo in una buona posizione nella classifica del girone. Abbiamo fatto una grandissima Champions League in un girone con la finalista dello scorso anno e il Paris Saint Germain che ha speso tanti soldi per acquistare calciatori importanti. Ad Anfield sarà difficile, ma se giochiamo come sappiamo supereremo il turno”


ULTIME NEWS