Pompei. Lite tra extracomunitari per dividersi l’elemosina finisce con un ferito, arrestato un nigeriano

Pompei. Lite tra extracomunitari per dividersi l’elemosina finisce con un ferito, arrestato un nigeriano

I carabinieri della stazione di Pompei hanno tratto in arresto per rapina, furto aggravato e lesioni un nigeriano, Nkemakonam Okereke, 23enne, domiciliato a Napoli già noto alle forze dell’ordine per reati specifici. Ieri sera, all’interno di un bar su via Piave, l’incontro con un 43enne del Gambia per la spartizione delle elemosine raccolte nella zona di piazza Bartolo Longo è degenerato in una lite a calci, pugni e colpi di levafustelle. I militari dell’arma, intervenuti d’urgenza a seguito di chiamata al 112, lo hanno bloccato e perquisito: indosso aveva un cellulare che è risultato essere stato sottratto con violenza alla vittima nelle fasi iniziali della lite. Recuperato anche il levafustelle usato per colpire il gambiano, attrezzo che era stato rubato nella farmacia poco distante. La vittima è stata portata all’ ospedale di Boscotrecase. I medici le hanno riscontrato un “trauma contusivo alla spalla sinistra, una ferita lacero-contusa alla regione parietale/occipitale e una ferita d’arma bianca al gluteo sinistro, giudicandolo guaribile in 8 giorni. L’arrestato è stato tradotto a Poggioreale.


ULTIME NEWS