Metropolis in cantina: calici delle Dolomiti Hofstätter, eleganza senza confini

Metropolis in cantina: calici delle Dolomiti Hofstätter, eleganza senza confini

I vigneti della cantina Hofstättersono siti dove lo sguardo non va oltre le montagne ma i vini che vi nascono hanno la capacità di oltrepassarle. Siamo in Alto Adige, su questi suoli marnosi alla dolcezza della lingua italiana si affianca la durezza del tedesco, allo stesso modo in cui le diverse componenti di un vino si fondono per dare vita all’armonia. Il deVite – Vigneti delle Dolomiti IGT è cuvèe di 4 vitigni: Pinot Bianco, Müller Thurgau, Sauvignon e Riesling che l’esperienza centenaria della cantina Hofstätter fa concorrere nella nascita di un calice dal sapore moderno e accattivante. L’annata 2017 gode di giovinezza, agile nel calice con riflessi brillanti nel suo colore giallo paglierino con leggeri riflessi verdolini. All’olfatto si eleva l’impronta del Sauvignon accanto ad una stuzzicante nota fruttata che richiama la buccia di pompelmo, un leggero sentore di menta accarezza l’olfatto con un rimando di sensazioni estive, l’assaggio è persistente, lungo, con un finale fruttato che richiama le sensazioni del naso. Fresco, secco e leggermente sapido sono toni che si avvertono e che invogliano ad un nuovo sorso. L’alcol non spinto, 12,5%, lo rende compagno ideale per gli aperitivi ma la sua eleganza lo vede protagonista anche accanto ad un piatto di mare come Paccheri con la pescatrice magari aggiungendo pomodori del Vesuvio. Il deVite è un calice che ha origine nelle zone di confine della nostra Italia ma che nel matrimonio dei sapori a tavola di quei limiti non ne trova.

Gennaro Miele


ULTIME NEWS