Torre Annunziata. Donna morta all’ospedale di Boscotrecase, il primario: «Abbiamo fatto tutto il possibile per salvarla»

Torre Annunziata. Donna morta all’ospedale di Boscotrecase, il primario: «Abbiamo fatto tutto il possibile per salvarla»

«Due medici e un infermiere sono rimasti a casa per le contusioni subite. Ne avranno ancora per 3 giorni. Altri due infermieri questa notte hanno sofferto di insonnia, attacchi d’ansia, tachicardia. Il referto per loro parla chiaro, non lavoreranno per almeno 10 giorni. Ho un reparto che oggi è svuotato dalla paura». A parlare 48 ore dopo l’ultimo disastro è il direttore del reparto di medicina d’urgenza dell’ospedale Sant’Anna e Maria Santissima Della Neve di Boscotrecase, il dottor Luciano Maja. «Non ho assistito di persona alla devastazione del reparto che dirigo – continua – Quando i parenti della signora morta sono entrati io ero infatti impegnato in riunione a Castellammare di Stabia. Abbiamo problemi organizzativi e strutturali, oltre che di personale». L’ospedale di via Lenze è in costante deficit d’organico.

Leggi l’articolo completo su Metropolis in edicola o vai alla versione digitale

http://metropolis.ita.newsmemory.com/ 

Salvatore Piro


ULTIME NEWS