A Barcellona protagonisti 5G e smartphone flessibili

A Barcellona protagonisti 5G e smartphone flessibili

Il più importante evento mondiale dedicato alla telefonia mobile ha chiuso i battenti con all'attivo oltre 100.000 visitatori provenienti da 200 paesi

(Dall’inviato Gennaro Annunziata) Sono stati oltre 100 mila i visitatori, provenienti da 200 paesi, che hanno preso parte al MWC (Mobile World Congress), la più importante fiera del settore, tenutasi a Barcellona dal 25 al 28 febbraio. Il tema di questa edizione, la trentunesima dal 1987, è stata la “Connettività Intelligente”, l’inizio di una nuova era, caratterizzata da esperienze altamente personalizzate e contestualizzate, fruibili come, dove e quando si vuole. Una trasformazione digitale radicale che modificherà tutti gli attuali scenari d’uso e i modelli di business, grazie soprattutto alle enormi potenzialità offerte dal 5G, in termini di ampiezza di banda, bassa latenza, affidabilità e sicurezza.

Tra i numerosi nuovi smartphone presenti negli spazi espositivi di Fira Gran Via, l’attenzione degli oltre 3.500, tra giornalisti e analisti accreditati all’evento, è stata calamitata dagli smartphone pieghevoli di Huawei e Samsung. Entrambi i prodotti suscitano a prima vista quell’effetto wow, che da tempo mancava all’appello, ma il giudizio è sospeso, dal momento che entrambi i produttori hanno deciso di esporli in teche di cristallo, impedendo il contatto diretto con dispositivi che evidentemente non sono ancora pronti.

Oltre ai tanti telefoni a Barcellona si sono viste auto connesse, dispositivi VR, AI, IoT, app, strumenti per la protezione della privacy. Nel nostro speciale alcuni dei prodotti presentati nella quattro giorni in terra catalana.

ALCATELAVMBLACKBERRYCENTRICCROSSCALLHUAWEILENOVOLGMEATERMOTOROLAMYKRONOZNOKIANUBIAORAL BPLANTRONICSSHOWSTOPPERSSONYWIKOXIAOMI

ALCATEL – TCL Communication al MWC ha presentato le ultime novità del brand Alcatel introducendo i nuovi modelli Alcatel 3, Alcatel 3L e Alcatel 1S e il tablet Alcatel 3T 10, device dal design premium, dotati di Full View Display e integrati con Google Assistant.

Alcatel 3, dotato di un display 19.5:9 HD+ da 5,9 pollici con notch e rapporto schermo/corpo dell’88%, è alimentato da un chipset octa-core Qualcomm Snapdragon e possiede 4GB di RAM + 64 GB ROM (disponibile per i dispositivi Mono SIM) o 3GB di RAM + 32 GB di ROM (disponibile per i dispositivi Dual SIM Dual StandBy). ll device possiede una doppia fotocamera da 16MP (interpolati) + 5MP con effetto bokeh e una fotocamera frontale da 13MP (interpolati). Le fotocamere utilizzano l’Intelligenza Artificiale (IA) con Imaging Scene Detection. La batteria è da 3500mAh. Sarà disponibile dal secondo trimestre a partire da 179 euro (3 + 32GB) e da 229 euro (4 + 64GB) nei colori Gradient Black Blue e Gradient Blue Purple.

Alcatel 3L monta un Super Full View Display HD+ da 5,9 pollici con notch e un rapporto schermo/corpo dell’88%. Il device è progettato con il vetro anteriore sagomato 2.5D che valorizza il design. È dotato di un chipset quad-core Qualcomm Snapdragon e di una batteria da 3500mAh.  È equipaggiato con una doppia fotocamera posteriore da 16MP (interpolati) + 5MP e una fotocamera frontale da 13MP (interpolati), dotate di IA per il rilevamento dei diversi soggetti, effetto Bokeh, Auto Focus e Google Lens. Monta Android 8.1 Oreo (aggiornabile ad Android 9.0 Pie nel secondo trimestre 2019). Sarà disponibile nel secondo quadrimestre al prezzo consigliato di 149,90 euro nei colori Anthracite Black e Metallic Blue.

Alcatel 1S è un device dal prezzo accessibile (a partire 109,90 euro nei colori Metallic Black, Blue, Rose e Gold) che racchiude funzionalità e software di alta qualità. Lo smartphone offre un’esperienza d’uso fluida grazie ad Android 9.0 Pie, processore octa-core, Full View Display 18:9 HD+ da 5,5 pollici, 3GB di RAM, 32GB di memoria integrata con espansione microSD e una batteria da 3.060 mAh. È dotato di una doppia fotocamera posteriore da 16MP (interpolati)+ 2MP con effetto bokeh e IA, per immagini straordinarie, e un design elegante grazie al vetro anteriore 2.5D. Il sensore di impronte digitali posteriore e il riconoscimento facciale Face Key offrono sicurezza e praticità.

I due altoparlanti frontali, lo schermo HD da 10 pollici e la batteria da 4.080 mAh sono gli elementi distintivi del tablet Alcatel 3T 10 equipaggiato con Android 9.0 Pie e Google Assistant preinstallato. Inoltre, grazie al riconoscimento vocale DSP fino a tre metri di distanza, offre il controllo dell’audio a mani libere per riprodurre film o musica, rispondere a domande e altro ancora. Grazie all’accessorio Audio Station (acquistabile in bundle) migliora e amplifica la qualità del suono offrendo fino a sette ore di riproduzione non stop delle proprie canzoni preferite. Sarà disponibile entro la fine dell’anno a partire da 179 euro mentre il pacchetto di Alcatel 3T 10 con Audio Station a partire da 229 euro.

In mostra in anteprima mondiale anche i primi concept con display AMOLED flessibile e l’aggiunta della tecnologia proprietaria DragonHinge che permette agli schermi di piegarsi e chiudersi.

Torna all’indice espositori clicca qui

AVM – Il produttore tedesco al MWC ha annunciato 4 nuovi modelli di Repeater WiFi Mesh, caratterizzati da un rinnovato design e da potenti processori. Il FRITZ!Repeater 600, piccolo e compatto, si inserisce direttamente nella presa di corrente. Il modello FRITZ!Repeater 1200 con due antenne per banda di frequenza è compatibile dual-band e, come il FRITZ!Repeater 2400, ha una porta LAN gigabit. Il FRITZ!Repeater 3000, grazie a tre unità radio (tri-band), è ideale per far arrivare la rete wireless anche negli angoli più remoti di abitazioni particolarmente grandi.

A Barcellona presentati in anteprima anche il nuovo FRITZ!Box 7583, che supporta VDSL, vectoring, supervectoring 35b e G.fast a 106 MHz e 212 MHz, incluso bonding su profilo 35b tra linee adiacenti. Il nuovo FRITZ!Box 6591 Cable, grazie al DOCSIS 3.0, è la soluzione ideale per l’espansione a gigabit nelle reti via cavo. Il modello FRITZ!Box 6890 LTE, per connettività Internet e DSL in simultanea, offre ulteriore sicurezza a utenti particolarmente esigenti riguardo alla disponibilità di Internet. Per tutte le connessioni veloci in fibra, AVM ha presentato due soluzioni: il nuovo FRITZ!Box 5491 supporta la tecnologia in fibra ottica passiva GPON e FRITZ!Box 5490 con tecnologia punto-punto attiva (AON).

Torna all’indice espositori clicca qui

BLACKBERRY – Lo smartphone BlackBerry KEY2 ha di recente vinto l’iF DESIGN AWARD, premio di design di rilevanza mondiale. Al Mobile World Congress, i cinesi della TCL Communication hanno presentato una versione rinnovata, nel design e nelle prestazioni: il KEY2 Red Edition con l’iconica tastiera fisica e le migliori funzioni BlackBerry Limited in termini di privacy e sicurezza. Utilizza il sistema operativo Android, supporta alcune popolari funzioni, come Google Lens e Google Pay, e viene fornito con il nuovo Google Assistant profile, accessibile dalla Convenience Key. Lo smartphone dispone di una doppia fotocamera posteriore, di una Speed Key, di 6GB di memoria RAM e 128GB di memoria interna. In vendita a partire 779 euro con un set di auricolari BlackBerry in una speciale edizione di colore rosso.

CENTRIC – Il produttore indiano di smartphone ha lanciato a Barcellona ufficialmente S1, il suo primo smartphone con fotocamera pop-up. Al prezzo base di 310 dollari, si può sbloccare mediante il lettore di impronte su schermo o face unlock. Il display AMOLED FHD da 6.39” è quasi privo di cornice (rapporto schermo/corpo del 92%). S1 è disponibile nella variante di memoria da 64 GB e 128 GB. Il dispositivo ha il nuovo processore Octa-Core MediaTek Helio P70, ricarica wireless e ricarica rapida con Pump Express 3.0 che carica il telefono fino al 50% in 20 minuti.

Oltre S1, sono stati presentati altri 4 smartphone: A2, L4, G3 e G5, al prezzo rispettivamente di 90, 140, 160 e 250 dollari. Sono progettati per soddisfare le esigenze digitali dei millennial che cercano dispositivi che non solo si comportano bene ma hanno anche un aspetto elegante.

Torna all’indice espositori clicca qui

CROSSCALL Al MWC l’azienda francese specializzata in telefoni rugged ha messo in vetrina l’attuale flagship, il Trekker X4. Vanta un design sottile ed elegante e tutte le caratteristiche dei terminali Crosscall come l’impermeabilità totale, anche a liquidi di densità e composizione diversa dall’acqua, la resistenza a temperature estreme, sia alte che basse, e a ogni tipo di urto (vetro Gorilla Glass di spessore doppio agli altri smartphone). La novità sta nel fatto che integra una vera action cam in grado di filmare con diverse modalità e ampiezze: 88°, 110°, 140° e 170°, senza alcuna distorsione. Presenti un’applicazione per modificare e montare video direttamente dal device, e la funzione per trasmettere in diretta via Facebook. Il display è un Full HD da 5,5 pollici, il processore un Qualcomm Snapdraqon 660 con 4GB di RAM e 64GB di memoria espandibile. Supporto alla doppia SIM, WiFi ac dual band e Bluetooth 5.0. Presente anche il jack audio da 3,5 mm con auricolari impermeabili in confezione. La batteria è da 4400mAh.

Torna all’indice espositori clicca qui

HUAWEI – La multinazionale cinese ha presentato il Mate X, il suo primo smartphone con display flessibile. Lo schermo OLED è da 8 pollici con cornici molto sottili. Una volta piegato, grazie alla cerniera Falcon Wing, l’utente può utilizzare il display frontale da 6,6”, oppure quello posteriore da 6,36”. Integra il processore Kirin 980 con 8GB di RAM e 512GB di memoria interna, espandibile tramite nanoCard. Completano l’hardware le ottiche Leica e la doppia batteria da 4.500 mAh con ricarica all’85% in circa 30 minuti. Non manca la connettività 5G. Costa 2299 euro ma sarà disponibile sul mercato solo a partire da giugno.

A Barcellona Huawei ha presentato anche i nuovi notebook con sistema operativo Windows 10, Matebook 13, Matebook 14 e Matebook X Pro versione 2019. Dotato di un display da 13 pollici con risoluzione 2160 x 1440 pixel e aspect ratio 3:2, il Matebook 13 si caratterizza per un design molto curato e per la quasi assenza di bordi attorno allo schermo (88% screen to body ratio). Sarà disponibile sia in versione touch che in versione classica. Sarà in grado di offrire ottime prestazioni grazie ai processori Intel Core i5-8265U o Core i7-8565U di ottava generazione con sistema di dissipazione Shark Fin Fans 2.0. Il modello top di gamma potrà disporre anche della GPU NVIDIA GeForce MX150. La memoria RAM è di 8GB, mentre gli SSD possono essere da 256 o da 512 GB. Dispone di 2 porte USB Type-C, jack audio da 3,5 mm, 2 Dolby Atmos, fotocamera da 1 MP e sensore per le impronte. Prezzi a partire da 999 euro.

Molto simile al modello da 13 pollici con ingombri e peso (1,49 Kg) contenuti, Matebook 14 dispone di un display da 14 pollici, anche touch, FullView (90% screen to body ratio) con risoluzione 2160 x 1440 pixel, 100% della gamma di colori sRGB, un rapporto di contrasto 1000:1 e una luminosità di picco fino a 300nits. Cuore del portatile è il potente processore Intel Core i7-8565U o Intel Core i5 8265U di ottava generazione con la possibilità di disporre anche della GPU Nvidia MX250 con 2GB di memoria VRAM GDDR5. RAM di 8 o 16 GB. Memoria interna da 512 GB. Per smaltire correttamente il calore, il notebook dispone del sistema Shark Fin fan 2.0. La batteria da 57.4 Wh dovrebbe garantire un’autonomia di 15 ore nella riproduzione di video a risoluzione 1080p. La scheda tecnica prevede la presenza di 1 porta Type-C, 2 porte USB A, una porta HDMI, jack audio 3,5mm e il sensore per le impronte. Supporta anche Amazon Alexa e Microsoft Cortana.

Rinnovato il Matebook X Pro, che dispone di una scocca unibody in metallo ed è caratterizzato da ingombri molto contenuti. Il nuovo notebook può contare su di uno spessore che varia da 14,6 mm a 4,9 mm e su di un peso di 1,33 Kg. Il display Ultra FullView da 13,9 pollici, praticamente borderless (91% screen to body ratio), ha risoluzione 3000 X 2000 pixel, 260 PPI, 450 nits, 100% di copertura sRGB, 1500:1 di contrasto e bassi consumi energetici. A bordo processori Intel Core i7 8565U o Core i5-8265U di ottava generazione in grado di offrire prestazioni, bassi consumi, WiFi Gigabit e Thnderbolt 3. Processori a cui si affianca la GPU Nvidia MX250 con 2GB GDDR5, fino a 16GB di RAM e 1TB di SSD. Per gestire tutta questa potenza in un corpo compatto, Huawei ha realizzato un sistema di dissipazione dedicato. Sul fronte della connettività, Matebook X Pro dispone del supporto WiFi (Wi-Fi AC 9560) in grado di raggiungere 1733 Mbps e del Bluetooth 5.0. Inoltre, dispone di Thunderbolt 3 sino a 40 Gbps. Presenti una porta USB Type-C, una porta USB Type-C Thunderbolt, una porta USB A e il jack audio 3,5mm. Oltre a design e prestazioni anche sicurezza con un lettore per le impronte digitali integrato. Batteria da 57.4 Wh per un giorno intero di lavoro. Resta la particolarità della fotocamera frontale che compare direttamente dalla tastiera. Sistema audio con quattro altoparlanti. Matebook X Pro dispone del nuovo sistema Huawei Share in versione 3.0 grazie al quale è possibile trasferire in modalità wireless i contenuti da e verso alcuni smartphone Huawei. Disponibile da aprile 2019 nei colori Mystic Silver e Space Gray, a 1599 euro per la variante i5/8GB/512GB/MX250/TouchScreen e 1999 euro per il modello i7/16GB/1TB/MX250/TouchScreen.

Torna all’indice espositori clicca qui

LENOVO – Il produttore cinese ha presentato al MWC le ultime novità del portfolio di prodotti ThinkPad: T490s, T490, T590, X390 e X390 Yoga. Con oltre 140 milioni di unità vendute ad oggi, ThinkPad rappresenta da sempre l’eccellenza in termini di design e progettazione, generando negli utenti fiducia in tema di sicurezza e resistenza, assicurando un’esperienza d’uso in mobilità di assoluto livello. Lenovo ha abbracciato i principi della connettività intelligente, Lenovo si è concentrata sulle innovazioni che aggiungono valore: ThinkShield con funzionalità quali ThinkPad PrivacyGuard con PrivacyAlert e ThinkShutter, il sistema di sicurezza fisico per webcam, disponibili sulla maggior parte dei modelli, il nuovo ThinkPad BIOS con nuove funzionalità inclusa l’autoriparazione, WWAN ad alta velocità per una migliore connettività fino a Gigabit, con Fibocom L860-GL CAT16 LTE sul T490 mentre T490s, X390 e X390 Yoga integrano il più recente Intel Wi-Fi 6 Gig+,  Doppio microfono con prestazioni in campo lontano fino a quattro metri a 360°,  Display HDR con supporto Dolby Vision disponibile su tutta le serie T, Nuovo display FHD 400 nit a basso consumo disponibile su T490s e T490, Ultimi processori Intel Core di ottava generazione.

Lenovo ha anche annunciato un nuovo display mobile ThinkVision M14, che consente ai lavoratori fuori sede di sfruttare lo spazio aggiuntivo sullo schermo e di agevolare la condivisione dei contenuti anche in movimento e le cuffie X1 ANC per offrire funzionalità audio avanzate durante le comunicazioni e l’utilizzo dei comandi vocali.

Torna all’indice espositori clicca qui

LG – Il produttore coreano è attivo sul fronte 5G e ha avviato una collaborazione con 10 operatori telefonici in Italia, Stati Uniti, Corea del Sud e Australia. A Barcellona ha svelato il V50 ThinQ 5G con schermo OLED FullVision da 6,4 pollici risoluzione Quad HD+. La dotazione hardware vede la presenza di un processore Snapdragon 855, 6 GB di RAM e 128 GB di storage, espandibili con schede microSD fino a 2 TB. L’accessorio Dual Screen è una custodia protettiva con schermo OLED da 6,2 pollici (2160×1080 pixel) che si collega tramite pin magnetici. Può essere utilizzato insieme al display del V50 ThinQ 5G o in maniera indipendente.

La seconda novità presentata al MWC è stato il G8s dotato di una nuova tecnologia chiamata Z Camera posta sulla parte frontale del dispositivo che riconosce i gesti della mano, consentendo di rispondere alle chiamate, fare uno screenshot, avviare l’applicazione preferita o regolare il volume senza toccare il telefono. Sfruttando i sensori a infrarossi, è il primo ad offrire l’autenticazione attraverso il sistema venoso delle mani, più sicura della tecnologia di riconoscimento delle impronte digitali. Ha un processore Snapdragon 855, una batteria da 3,550mAh, il display OLED da 6,2 pollici e tripla fotocamera posteriore. Arriverà poco prima dell’estate.

Torna all’indice espositori clicca qui

MEATERAl sangue, media o ben cotta? I veri cultori della carne possono ora contare su un prezioso alleato. Prodotto dalla start up inglese Apption Labs, Meater è un termometro smart da inserire negli alimenti da cuocere al forno o alla griglia. Dialoga via Bluetooth con lo smartphone su cui è installata una app, disponibile sia per Android che per iOS, dove si imposta la tipologia di carne e il taglio a disposizione e il tipo di cottura desiderato. Avviata la cottura dell’alimento, si riceverà un alert quando sarà cotto come piace a noi. La versione base di Meater (raggio di azione 10 m) costa 89 euro, quella Plus (raggio di azione 50 m) 109 euro.

Oltre che a Fira Gran Via, Meater è stata presente anche allo Showstoppers, il consueto evento alla vigilia dell’apertura della fiera che rappresenta una vetrina in cui le aziende mostrano i loro prodotti a giornalisti, blogger, analisti del settore e leader del settore, in un ambiente più rilassato. Nella Commercial Square del Centro Culturale El Born, presenti tra gli altri: Pundi X con XPhone, il primo telefono blockchain based; First Orion con un servizio che garantisce la protezione anti-truffa sulle chiamate che arrivano sul cellulare; Atmosic con i chipset M2 e M3 che consentono a dispositivi come tastiere o oggetti iOT di essere alimentati in modalità wireless; Faytech con Lapscreen un monitor portatile da 12.5” leggero (350 g), collegabile tramite USB Type-C o HDMI a smartphone, tablet o laptop, soluzione ideale per chi ha bisogno di uno schermo in più mentre svolge le sue attività quotidiane; Royole, azienda leader nella produzione di display flessibili, con Flexpay, primo smartphone pieghevole arrivato sul mercato, già acquistabile a 1388 euro; Hopper con una app che prevede i prezzi e aiuta a prenotare voli e hotel al momento giusto, risparmiando fino al 40%; Nanusens, azienda leader nella produzione di nano sensori MEMS, che ha annunciato che la sua tecnologia proprietaria può aumentare significativamente la vita operativa degli auricolari fino al 20%.

Torna all’indice espositori clicca qui

MOTOROLA – Il brand di proprietà Lenovo al MWC non ha presentato uno smartphone 5G ma ha confermato l’imminente commercializzazione di un nuovo Moto Mod (gli accessori che si collegano magneticamente al retro degli smartphone della serie Moto Z, aggiungendo funzionalità), che renderà il top di gamma Moto Z3 compatibile con le reti di quinta generazione. All’interno ha componenti degni di un top di gamma: processore Qualcomm Snapdragon 855, 10 antenne 5G, un modem Snapdragon X50 e una batteria da 2000 mAh.

Torna all’indice espositori clicca qui

MYKRONOZ Il produttore svizzero di orologi ibridi a Barcellona ha presentato ZePods, la sua prima collezione di auricolari wireless, che offrono una elevata qualità del suono e fino a 15 ore di autonomia. Caratterizzati dal design elegante con 6 colori vivaci e custodia di ricarica, hanno controllo touch intuitivo per gestire musica e chiamate, e comandi vocali grazie alla tecnologia Bluetooth 5.0. Sono disponibili in due versioni con design e caratteristiche distintivi: ZePods (79,90 euro), con custodia di ricarica USB-C che ha l’aspetto di un elegante accendino e ZePods + (99,90 €) con custodia di ricarica wireless certificata Qi, la cui forma è fortemente ispirata al tradizionale orologio da tasca svizzero

Torna all’indice espositori clicca qui

NOKIAHMD global, la casa dei telefoni cellulari Nokia, ha annunciato a Barcellona 4 nuovi smartphone Android, tra cui il primo al mondo, il PureView 9, con un unico array di cinque fotocamere posteriori.  Ogni suo scatto è in HDR, le cinque camere catturano contemporaneamente la stessa immagine e la fondono in un’unica foto da 12 MP con eccezionali gamma dinamica e profondità di campo. Pensato per gli appassionati di fotografia, offre la possibilità di acquisire immagini in formato RAW “DNG” non compresso modificabili direttamente sul telefono. Il processore è un Qualcomm Snapdragon 845, la carica Qi Wireless è integrata. Il display pOLED da 5,99” 2K offre il supporto HDR10 per un contrasto maggiore e colori più vividi. Presente anche il sensore per sbloccare il telefono con le impronte digitali e la tecnologia di riconoscimento facciale. Il tutto in uno spessore di 8 millimetri, con corpo in alluminio 6000 con intagli al diamante e protetto da vetro Gorilla Glass 5 sia avanti che dietro. Prezzi a partire da 649 euro.

Gli altri 3 smartphone presentati a Berlino sono Nokia 4.2, Nokia 3.2, Nokia 1 Plus.

Nokia 4.2 è dotato di un design in cristallo scolpito con uno spessore di 8.4 millimetri. Il corpo ha il vetro sia davanti che dietro e struttura interna in metallo con cornice in policarbonato. Il tasto di accensione si illumina e fa da led di notifica, un altro tasto è dedicato a Google Assistant. Il processore è un Qualcomm Snapdragon 439. Il display 5,71 pollici LCD HD+ ha un notch a goccia che accoglie la fotocamera per i selfie. C’è anche una doppia fotocamera posteriore con un sensore da 13 megapixel e un secondo dedicato alla profondità di campo. Grazie all’IA e al machine learning si possono scattare in modalità bokeh o in quella low-light HDR per catturare molteplici immagini simultanee e fonderle con avanzati algoritmi per crearne un’unica con più luce, meno rumore, colori più forti e un range dinamico più spinto. Il prezzo di Nokia 4.2, disponibile anche in colorazione rosa, varia in base alla RAM: la versione con 2 GB di RAM costerà 169 euro, quella con 3 invece 199 euro, disponibile da aprile.

Nokia 3.2 ha uno schermo molto grande di 6,26 pollici con risoluzione HD+. Il produttore dichiara un’autonomia di due giorni: con la funzionalità Adaptive Battery introdotta con Android 9 Pie gestisce le app in background, utilizzando l’intelligenza artificiale che, sulla base delle abitudini dell’utente, distribuisce i consumi tra app e processi specifici. Il processore è un Qualcomm Snapdragon 429, con diverse funzionalità guidate dall’intelligenza artificiale. Il tasto di accensione si illumina e funge da luce di notifica, presente anche il bottone Google Assistant, il sistema operativo è Android Pie 9. Due le varianti: una con 2 GB di RAM al prezzo di 149 euro, la seconda con 32 GB di memoria interna e 3 GB di RAM a 179 euro, nei colori Nero e Silver.

Nokia 1 Plus è il modello entry level presentato al MWC. Ha un corpo, dallo spessore di 8,55 millimetri, in policarbonato con backcover removibile e sostituibile. È dotato di Android Pie 9 Go edition come sistema operativo. La riduzione dei bordi ha consentito di ingrandire lo schermo che è da 5,45 pollici in formato 18:9. Ha un processore MediaTek quad-core. La fotocamera posteriore è da 8 megapixel con flash LED e autofocus, quella frontale da 5 megapixel. In vendta al prezzo di 109 euro nei colori rosso, blu e nero.

Torna all’indice espositori clicca qui

NUBIAIl produttore cinese al MWC ha mostrato un altro possibile impiego degli schermi flessibili, con Alpha, uno smartphone da polso con un generoso display OLED da 4 pollici, fino al 230% più grande di quello dei classici smartwatch. Grazie alla presenza di una eSIM, consente di effettuare telefonate, inviare SMS, e accedere a Internet senza la necessità di uno smartphone collegato. Dispone di una fotocamera da 5 MP con funzioni smart. Realizzato con materiali premium per garantire robustezza ed affidabilità nel tempo, non teme l’acqua ed è rivestito in Polyimide per resistere al calore. È equipaggiato con il SoC Snapdragon Wear 2100 con 1 GB di RAM e 8 GB di memoria interna. Grazie alla batteria da 500mAh, l’autonomia può arrivare fino a due giorni.

Torna all’indice espositori clicca qui

ORAL B – Il marchio di Procter & Gamble leader del mercato dell’igiene orale, ha presentato il nuovo spazzolino elettrico Genius X che sfrutta l’Intelligenza Artificiale per migliorare sensibilmente l’igiene orale delle persone: dopo aver studiato migliaia di modalità diverse di spazzolamento, le combina e le valuta. Tenendo traccia delle zone e delle modalità con cui gli utenti si stanno effettivamente lavando i denti, è in grado di fornire loro un feedback personalizzato aiutandole a migliorare le loro abitudini. Dialoga via Bluetooth con lo smartphone ed ha una particolare custodia di ricarica con porta USB in grado di ricaricare pure gli smartphone e altri dispositivi compatibili.

Torna all’indice espositori clicca qui

PLANTRONICS A Barcellona l’azienda statunitense ha lanciato Elara 60, una mobile phone station, creata per i professionisti sempre connessi. È in grado di trasformare qualsiasi smartphone in una telefono da scrivania, includendo cuffie, vivavoce e cornetta. Riceve le notifiche direttamente da Microsoft Teams e può mettere gli utenti in contatto con un semplice click o attraverso comando vocale. È dotata di tastiera, auricolare e supporto per smartphone iOS e Android con ricarica wireless per mantenere la batteria del telefono sempre carica. Ha un vivavoce con prestazioni audio cristalline e nitide, uno schermo LCD a colori per visualizzare lo stato di ricarica, i dispositivi collegati, lo stato delle chiamate e altre impostazioni personalizzabili.

Nello stand Plantronics presenti anche i nuovi speaker portatili Calisto, per rendere le conference call più facili e Polycom Studio l’innovativa soluzione plug-and-play che trasforma le sale riunioni più piccole in veri e propri ambienti di collaborazione.

Torna all’indice espositori clicca qui

SAMSUNG – Presentato in concomitanza con il lancio dei Galaxy S10, il Galaxy Fold è il primo smartphone con schermo pieghevole della multinazionale sudcoreana. Ha due schermi: uno esterno da 4,6 pollici con risoluzione HD e uno interno pieghevole da 7,3 pollici con notch in alto a destra dove sono inserite tre fotocamere. Monta il processore Snapdragon 855 supportato da 12GB di RAM e da 512GB di memoria interna. Ha sei fotocamere: tre nello schermo interno e tre nella scocca posteriore. Le tre fotocamere interne sono da 12 Megapixel, teleobiettivo da 12 Megapixel e grandangolare da 16 Megapixel. Le fotocamere esterne sono da 10 Megapixel e da 8 Megapixel. Integra una batteria da 4380mAh. Supporta la rete 5G. Il Galaxy Fold dovrebbe arrivare sul mercato tra maggio e giugno con un prezzo intorno ai 2000 euro.

Nello stand Samsung, oltre ai Galaxy S10, S10+, S10e e S10 5G presenti anche l’orologio Galaxy Watch Active e gli auricolari Galaxy Buds, prodotti presentati il 20 febbraio. Le novità lanciate a Barcellona sono il Galaxy A50 e il fratello minore Galaxy A30. Hanno entrambi uno schermo AMOLED da 6,4 pollici (risoluzione Full HD+ 2340×1080 pixel), che Samsung chiama il display Infinity-U, con un notch a goccia nella parte alta. Il Galaxy A50 ha anche, primo tra i Galaxy A, il sensore di impronta sotto il display anteriore, mentre l’A30 ha un più tradizionale sensore sul retro. Non manca lo sblocco con il volto. Le altre differenze tra i due modelli sono nell’hardware: processore Exynos 9610 con 4/6 GB di Ram (a seconda delle versioni) e 128 GB di ROM per l’A50 contro processore Exynos 7885 con 3/4 e 64 GB per l’A30.  Il Galaxy A50 ha tre fotocamere sul retro, una delle quali ultragrandangolare, mentre l’A30 ha una più tradizionale configurazione con due sensori. Le fotocamere hanno un sistema di machine learning per ottimizzare gli scatti e le camere frontali supportano i selfie con effetto ritratto (sfondo sfocato). Entrambi saranno disponibili in nero, bianco, blu e corallo ma dei due modelli nel nostro Paese uscirà il solo Galaxy A50 a un prezzo (indicativo) di 359 euro.

Torna all’indice espositori clicca qui

SONY A Barcellona il produttore nipponico ha presentato quattro nuovi smartphone Android. Xperia 1, Xperia 10 e 10 Plus, Xperia L3. Xperia 1 è il primo al mondo con schermo CinemaWide 21:9 che permette di vedere un film nel formato originale. Il display OLED HDR ha una diagonale di 6,5 pollici e una risoluzione 4K (3840×1644 pixel). Resistente all’acqua e alla polvere (IP65/68), ha un frame in alluminio inserito in due superfici in vetro (Gorilla Glass 6). La dotazione hardware vede la presenza di un processore Snapdragon 855, 6 GB di RAM e 128 GB di storage, espandibili con schede microSD. Le tre fotocamere posteriori hanno sensori da 12 megapixel, abbinati ad obiettivi standard, grandangolare e tele. È possibile registrare video 4K HDR a 24 fps in formato 21:9. La fotocamera frontale ha una risoluzione di 8 megapixel. Lo smartphone integra altoparlanti Dolby Atmos e una batteria da 3.330 mAh. Il sistema operativo è Android 9 Pie. Nei colori bianco, nero, viola e grigio) sarà disponibile in primavera.

Xperia 10 e 10 Plus condividono lo stesso design con un ampio schermo 21:9 full HD+, ma cambia la dimensione: 6 pollici per Xperia 10 e 6,5 pollici per Xperia 10 Plus. Il modello più piccolo possiede due fotocamere posteriori da 13 e 5 megapixel, mentre il modello Plus ha due fotocamere da 12 e 8 megapixel con zoom ottico 2x. Entrambi hanno una fotocamera frontale da 8 megapixel. Xperia 10 integra un processore Snapdragon 630, 3 GB di RAM, 64 GB di storage e batteria da 2.870 mAh. Xperia 10 Plus integra invece un processore Snapdragon 636, 4 GB di RAM, 64 GB di storage e batteria da 3.000 mAh. Su entrambi è installato Android 9 Pie. I due smartphone saranno disponibili dal 25 febbraio.

Xperia L3 possiede uno schermo 18:9 da 5,7 pollici, protetto da Gorilla Glass 5. La dotazione hardware comprende un processore MediaTek Helio P22, 3 GB di RAM, 32 GB di storage, slot microSD, doppia fotocamera posteriore da 13 e 2 megapixel, fotocamera frontale da 8 megapixel e batteria da 3.300 mAh. Il sistema operativo è Android 8.0 Oreo. Lo smartphone è già in vendita.

Torna all’indice espositori clicca qui

WIKO A Barcellona il produttore marsigliese, oltre al restyling del logo, ha presentato i nuovi View3 e View3 Pro. I due smartphone hanno un design simile con ampio schermo e cornici sottili. Il View3 Pro ha un display da 6,3 pollici con risoluzione full HD+, mentre il View3 ha un display da 6,26 pollici con risoluzione HD+, entrambi con un notch a goccia nella parte superiore che ospita la fotocamera frontale (16 megapixel per View3 Pro e 8 megapixel per View3). Il modello Pro è rivestito vetro, mentre il modello base è in plastica lucida con effetto simil-vetro.

Il View3 Pro integra un processore octa core MediaTek Helio P60, 4 o 6 GB di RAM e 64/128 GB di storage, espandibili con schede microSD fino a 256 GB. La dotazione hardware del View3 comprende invece un processore octa core MediaTek Helio P22, 3 GB di RAM e 64 GB di storage, espandibili con schede microSD. Entrambi i modelli hanno tre fotocamere posteriori con sensori da 12 e 13 megapixel abbinati ad obiettivi standard e grandangolare. La terza fotocamera (5 megapixel per View3 Pro e 2 megapixel per View3) viene utilizzata per applicare l’effetto bokeh.

Sono inoltre presenti il lettore di impronte digitali sul retro e una batteria da 4.000 mAh che offre un’autonomia fino a due giorni. Quella del Views3 Pro supporta anche la ricarica rapida Pump Express. Il sistema operativo è Android 9 Pie. I prezzi sono 179 euro per View3, 249 euro per il View3 Pro con 4 GB di RAM e 299 euro per il View3 Pro con 6 GB di RAM.

Torna all’indice espositori clicca qui

XIAOMI – Il brand cinese ha ancora una volta stupito tutti con il rapporto qualità/prezzo del suo nuovo top di gamma, il Mi 9, balzato in poche ore al vertice della classifica degli smartphone più venduti in Italia attraverso Amazon. Monta un processore Qualcomm Snapdragon 855 con 6 GB di RAM e 64 o 128 GB di memoria interna. Ha il notch a goccia sul display AMOLED da 6,39 pollici al di sotto del quale è posizionato un migliorato sensore di impronte digitali. Particolare attenzione al comparto fotografico, uno dei più evoluti in circolazione, che sfrutta algoritmi di intelligenza artificiale per riconoscere la scena e ottimizzare i parametri di scatto. Batteria da 3300mAh, con ricarica rapida sia via cavo che senza fili. La versione “base” è già in vendita a 449,90 euro, mentre la versione 6 GB di RAM e 128GB di memoria interna sarà presto disponibile al prezzo di 529,90 euro.

Presentato a Barcellona anche il Mi MIX 3 5G con processore Snapdragon 855 e modem Snapdragon X50 5G. Ha lo stesso design della versione LTE, ma la cover è in ceramica. Lo schermo è AMOLED da 6,39 pollici con risoluzione full HD+ (2340×1080 pixel) e rapporto di aspetto 19.5:9. L’elevato screen-to-body ratio (93,4%) è ottenuto grazie a un meccanismo a scorrimento con magneti permanenti al neodimio che nasconde le due fotocamere frontali da 24 e 2 megapixel. La batteria è da 3.800 mAh. Il sistema operativo è Android 9 Pie con interfaccia MIUI 10. Due i colori disponibili al lancio (maggio 2019): Onyx Black e Sapphire Blue. Il prezzo della versione con 8 GB di RAM e 128 GB di storage è 599,00 euro.

Annunciate anche due lampadine smart: la Mi LED Smart Bulb a colori (19,99 euro) e la Philips WiFi E27 White (9,99 euro), in partnership con il produttore olandese.

Torna all’indice espositori clicca qui


ULTIME NEWS