Piano-choc dei pusher. Attentato alla polizia

Piano-choc dei pusher. Attentato alla polizia

Non solo automobili date alle fiamme per minacciare gli spacciatori che “osavano” rifornirsi altrove, magari preferendo la roba tagliata a Castellammare di Stabia, Torre Annunziata e Napoli. Oppure spari ai portoni delle case di chi non si era ancora piegato al dominio imposto dalla holding “patrocinata” dalla famiglia Di Martino. La follia dei pusher che volevano monopolizzare il mercato di Sorrento e dintorni puntava addirittura ad un attentato. E’ solo uno degli aspetti dell’indagine che ha visto finire in cella pusher dell’area dei Lattari.

Salvatore Dare

Leggi l’articolo completo su Metropolis in edicola o vai alla versione digitale http://metropolis.ita.newsmemory.com/ 


ULTIME NEWS