Castellammare. Ferdinando Cesarano resta al carcere duro: il boss è ancora pericoloso

Castellammare. Ferdinando Cesarano resta al carcere duro: il boss è ancora pericoloso

Ferdinando Cesarano, super- boss plurergastolano e capo indiscusso della cosca con base e interessi tra Castellammare di Stabia e Pompei, è ancora pericoloso. Il padrino di Ponte Persica, che in carcere si è laureato in giurisprudenza con una tesi sul 41 bis, non merita la revoca del carcere duro.  Una tesi condivisa sia dal tribunale di Sorveglianza di Roma che dalla Suprema Corte di Cassazione.

+++ LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO SU METROPOLIS OGGI IN EDICOLA O SULLA VERSIONE DIGITALE http://metropolis.ita.newsmemory.com/ +++


ULTIME NEWS